Dati del paese

bandiera dell'Austria Austria (A) - Europa

 

mappa dell'Austria

Capitale: VIENNA   
Popolazione: 8,5 mln
Superficie:  83.871 Km²
Fuso orario: stessa ora rispetto all'Italia.

Lingue: la lingua ufficiale è il tedesco, mentre in alcune regioni sono conosciuti anche lo sloveno, il croato e l'ungherese.

Religioni:  cattolici (64,88% ), musulmani (6%), protestanti (4,4%), ebrei (0,1%)

Moneta: euro

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 0043, seguito dal prefisso della località desiderata o del telefono cellulare senza lo zero.

Telefonia: : reti GSM, 3G. 4G e LTE; gestori: A1, T-Mobile, 3; schede prepagate anche di tele.ring, Bob, Yesss!, eety.

 

Meteo

poco nuvoloso Wien / Schwechat-Flughafen, Austria
Temperatura 15°C

Aggiornato al 19/12/2014 10:20

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D’ITALIA A VIENNA
Rennweg, 27
1030 Vienna
Tel.  0043 (1) 7125121- Fax 0043 (1) 7139719
Web: www.ambvienna.esteri.it
E-Mail ambasciata.vienna@esteri.it

 

Indirizzi utili

Telefoni utili
Pompieri:   
122 )
Polizia:        133 ) opp. 112
Ambulanza: 144 )
Soccorso stradale OeAMTC: Tel. 120
operativo 24 ore su 24 in tutto il Paese.

Ufficio turistico

  1. vai al sito

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Austria

Avvisi particolari

Diffuso il 12.12.2014. Tuttora valido.

Si ricorda che gli automobilisti debbono pagare il pedaggio per circolare sulle autostrade austriache, acquistando un apposito tagliando chiamato “Vignetta” da applicare sul parabrezza della propria auto. Occorre munirsi di tale “Vignetta” autostradale ancor prima di entrare in Austria.

Si consulti la Scheda alla voce “VIABILITA’”.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo.

 

 

 

 

Unità di Crisi – Segreteria Generale




 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese 

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio.
E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti non scaduti.
L’Austria fa parte dell’UE e aderisce allo Spazio Schengen. I cittadini italiani, quindi, in possesso di un documento d’identità in corso di validità (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio), non subiscono il controllo nei viaggi tra Italia ed Austria o altri Paesi dello spazio Schengen (tutti i Paesi confinanti con l’Austria aderiscono a Schengen). Il documento d’identità deve essere esibito in caso di richiesta da parte delle Autorità locali.

Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o i Consolati austriaci presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

L’Austria accetta la carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata. Per i Paesi limitrofi si consiglia di prendere visione del FOCUS “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page di questo sito.

I minori devono essere in possesso di un proprio documento valido per l’espatrio. Se non viaggiano con i genitori, è opportuno munirli di una dichiarazione firmata dai genitori stessi e corredata dalla copia di un documento valido dei genitori firmatari, da cui si evinca che viaggiano con la persona a cui sono stati affidati. Per maggiori informazioni si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Si consiglia -una volta in loco- di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).

Visto: non necessario

Formalità valutarie: nessuna in particolare.

Formalità doganali: Ingresso in Austria da un Paese Membro dell’UE:
I viaggiatori che facciano ingresso in Austria da un Paese membro dell’Unione Europea, tengano presente che - per alcune categorie di prodotti - la libera circolazione è permessa solo entro determinati quantitativi. E’ possibile portare, in franchigia, a persona, nelle quantità indicate, i prodotti seguenti:
sigarette 800 pezzi, sigaretti (massimo 3 grammi per pezzo): 400 pezzi, sigari: 200 pezzi, tabacco da fumo: 1kg, bevande alcoliche >22% vol.: 10 litri; bevande alcoliche ≤22% vol. (esclusi vini, birre e spumanti): 20 litri, vini: 90 litri (spumanti: massimo 60 litri); birre 110 litri.

Per sigarette provenienti da Ungheria, Croazia, Lettonia, Lituania, Romania e Bulgaria vigono quantità ridotte (quantità di sigarette ammesse in franchigia: 300 pezzi - superato tale limite, viene applicata l’accisa sulle sigarette).

Esistono inoltre divieti o limitazioni all’importazione per armi, per determinati animali,  per piante e medicinali ecc.

Ingresso in Austria da un Paese non appartenente all’UE (Svizzera, Liechtenstein):
Vigono invece altri limiti di importazione in franchigia per determinati prodotti, quali bevande alcoliche, tabacco, medicinali etc., per chi rientri in Austria da Paesi vicini non appartenenti all’Unione Europea.

Si ricorda inoltre che - in base ad un regolamento CE in vigore dal 15 giugno 2007- tutti i viaggiatori che entrino nel territorio dell’UE o ne escano con una somma in contanti pari o superiore a EUR 10.000 (o l'equivalente in altre valute o attivi facilmente convertibili) sono tenuti a dichiararla alle Autorità doganali.

Animali domestici
Dal 1° ottobre 2004 è entrato in vigore il sistema di passaporti europei per animali domestici. Esso disciplina gli spostamenti di gatti, cani e furetti fra i paesi membri della UE e i Paesi vicini con regolamenti simili riguardo la rabbia. Gli animali devono essere muniti di un microchip o di un tatuaggio per poter essere identificati. Devono essere stati sottoposti a vaccinazione antirabbica in corso di validità.


Sicurezza

Non si riscontrano problemi specifici per quanto riguarda la situazione di sicurezza interna del Paese.


Avvertenze

Si ricorda che l'utilizzo di un telefono portatile durante la guida è vietato salvo per i telefoni "viva voce".  Occorre munirsi della “vignetta” autostradale ancor prima di entrare in Austria.

Avere prudenza nel guidare specie durante il periodo invernale. Attenersi alla normativa locale.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare in Austria sul sito Dove siamo nel mondo 

Normativa prevista per l’uso e/o spaccio di droga (leggere e pesanti): in Austria l’uso personale di droghe, anche leggere, è considerato reato. Chi deve portare con sé, per motivi terapeutici, sostanze stupefacenti (ad es. metadone), deve essere provvisto di un certificato medico rilasciato dalla competente autorità italiana tradotto in tedesco.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: per questo tipo di reati la normativa è simile a quella italiana. Va comunque ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

Il livello qualitativo e quantitativo delle strutture sanitarie locali è eccellente. Ogni tipo di medicinale è reperibile in loco.

Malattie presenti: La situazione sanitaria in generale è ottima  L’encefalite da puntura di zecca è tuttavia endemica nel Paese. Si raccomanda, previo parere medico, la vaccinazione contro l’encefalite da puntura di zecca per coloro che intendano visitare, soprattutto nel periodo estivo, boschi e foreste o praticare attività all’aria aperta.

Avvertenze: I cittadini italiani che si rechino temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) in Austria possono ricevere le cure mediche necessarie e urgenti previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), stampata sul retro della Tessera Sanitaria nazionale (TS) o della Carta regionale dei servizi per le regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia. Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.salute.gov.it (al link Temi e Professioni/Assistenza, ospedale e territorio/Assistenza sanitaria italiani all’estero e stranieri in Italia).
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura di eventuali spese sanitarie, anche il rimpatrio aereo o il trasferimento del malato in un altro Paese.

Elisoccorso dopo un incidente: In Austria le spese per il trasporto del paziente con elicottero alla struttura sanitaria più vicina vengono assunte solo nel caso in cui le condizioni del paziente o l’urgenza del caso non  permetterebbero il trasporto su strada nonché la necessità medica del trasporto aereo fosse certificata dal medico e riconosciuta dall’ente previdenziale competente.
In caso di incidenti durante il tempo libero le spese di trasporto aereo vengono assunte solo se il paziente è coperto da assicurazione complementare privata. Si raccomanda pertanto la stipulazione di un’assicurazione complementare privata prima del viaggio.

Nessuna vaccinazione obbligatoria


Viabilità


VIABILITA’

Patente: italiana

Assicurazione auto
L'assicurazione italiana è valida anche in Austria

Si ricorda a chi guida all'estero una vettura non propria, che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata .

Tasso alcolemico
Il limite di tasso alcolemico è di 0,049%. Un guidatore con un tasso tra 0,05 e o,08% viene multato ( tra 300 e 5900 € )   di sopra di 0,08% oltre alla multa la patente viene revocata

Equipaggiamento obbligatorio
Tutti i passeggeri in sedili muniti di cintura di sicurezza devono tenerla allacciata.
Un bambino di meno di 14 anni e alto fino a 1,5 m. deve essere allacciato con una cintura adatta alle sue dimensioni oppure seduto in un seggiolino, sia nei posti anteriori che in quelli posteriori

Casco per motociclisti obbligatorio per guidatore e passeggero, per motorini e motociclette

Cassetta di pronto soccorso: obbligatoria per tutti i veicoli anche immatricolati all’estero, compresi i motocicli, in scatola ermetica solida

Gilet retroriflettente
Tutti i guidatori di veicoli a 2 o più ruote devono indossare un giubbotto retroriflettente in caso di panne o incidente in luoghi dove sia vietato fermarsi, di giorno e di notte
Tale regola si applica anche agli automobilistri stranieri.

Equipaggiamento invernale
 Nel periodo 1° novembre – 15 aprile è in vigore in Austria l’obbligo di montare gomme  da neve sulle autovetture (tutte e quattro le ruote)
In alternativa si possono montare catene sulle ruote motrici; quindi è obbligatorio avere a bordo le catene, se non si hanno le gomme da neve.
Le multe per l’inosservanza sono molto elevate, possono arrivare a 5000 euro.
E’ consigliata prudenza alla guida, specialmente durante il periodo invernale.


Gli automobilisti debbono pagare il pedaggio per circolare sulle autostrade austriache, acquistando un apposito tagliando chiamato “Vignetta” da applicare sul parabrezza della propria auto. Occorre munirsi di tale “Vignetta” autostradale ancor prima di entrare in Austria.
 La “Vignetta” è reperibile in Italia presso alcuni Automobile Club, in Austria presso i distributori di benzina, gli uffici dell’Automobile Club (OAMTC), le agenzie di assicurazione e i tabaccai.
E’ obbligatorio pagare il bollino autostradale per tutti gli utenti delle autostrade e superstrade austriache, per gli automezzi che abbiano un peso massimo di 3,5 tonnellate.
Per le autovetture il costo è di Euro 82,70 (validità annuale secondo l’anno solare), oppure Euro 24,80 (validità 60 giorni consecutivi), ovvero Euro 8,50 (validità 10 giorni). Per i motocicli i prezzi ammontano rispettivamente a EUR 32,90 (validità 1 anno), EUR 12,40 (2 mesi) e EUR 4,90 (10 giorni). 
Le vetture con caravan o altro rimorchio pagano solo 1 vignetta. 
Si segnala che è prevista una sanzione pecuniaria di Euro 120 per coloro che non possiedono o non affiggono la Vignetta.
Ulteriori informazioni alla pagina http://www.aci.it/il-club/soci-in-viaggio/per-chi-va-allestero/contrassegni-autostradali-austriaci.html

Dal primo gennaio 2004 è in vigore il sistema di pedaggio elettronico per tutti gli automezzi di peso superiore alle 3,5 tonnellate (anche di tipo privato). I veicoli dovranno essere muniti di un dispositivo di bordo chiamato “GO-Box”.

Le Autorità locali considerano gravi le infrazioni dei limiti di velocità da parte degli automobilisti. La Polizia austriaca può, in mancanza di pagamento contestuale della multa, confiscare a titolo di garanzia, beni personali di valore non eccedente ai 2.180 Euro.

L’uso del telefono cellulare durante la guida è vietato, salvo per i telefoni con dispositivo "viva voce".

Dal 1 gennaio 2012, su tutte le autostrade e superstrade austriache, è in vigore l’obbligo da parte degli automobilisti di agevolare il passaggio dei mezzi di soccorso, formando delle cosiddette “corsie di emergenza” (Rettungsgasse). Tutti i veicoli sulla corsia di sinistra sono tenuti a spostarsi il più possibile verso sinistra, mentre quelli che si trovano sulla destra il più possibile verso destra, occupando eventualmente anche la corsia di emergenza e rendendo così possibile la circolazione dei mezzi di soccorso sulla corsia centrale.

I trasporti urbani sono di ottimo livello.

Parcheggiare in Austria:
Molte località austriache, in primo luogo le città, dispongono di “zone di parcheggio per soste brevi” (“Kurzparkzonen”), nelle quali è permesso parcheggiare il proprio veicolo per durate che variano da 30 minuti a 3 ore.
Per parcheggiare in tali zone occorre acquistare appositi tagliandi di sosta (“Parkscheine”), in vendita presso stazioni di rifornimento, tabaccherie, club automobilistici oppure distribuiti tramite parchimetri.

Nelle grandi città è inoltre possibile il pagamento della sosta via cellulare (“Handyparken”, registrazione online necessaria).

A Vienna gli interi distretti 1 – 9, 20 nonché parte del 12°, 14° 15°, 16° e 17° distretto sono zone a sosta breve. Per i primi 15 minuti la sosta è gratuita, ma solo se segnalata con un apposito “tagliando di sosta di quindici minuti” (“15-Minuten-Parkschein”).

Attenzione: I parcheggi per soste brevi sono generalmente segnalati da appositi cartelli. Tuttavia, soprattutto nelle grandi città dove interi quartieri (o parti di essi) sono dichiarati “zone a disco”, queste ultime vengono indicate solo all'inizio delle relative vie d'accesso.