Dati del paese

bandiera di Cipro Cipro (CY) - Europa

mappa di Cipro

Capitale: NICOSIA
Popolazione: 865.900
Superficie: 9.251 Km²
Fuso orario: +1h rispetto all'Italia

LINGUA: greco nella parte sud e turco nella parte nord. Inglese molto diffuso, soprattutto a sud.

Moneta: euro

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00357

Telefonia: È attiva la rete cellulare.

 

Meteo

poco nuvoloso Larnaca Airport, Cyprus
Temperatura 17°C

Aggiornato al 26/11/2014 10:30

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D'ITALIA COMPETENTE

AMBASCIATA D'ITALIA presso la Repubblica di Cipro
25th March Street, 11
2408  Engomi - NICOSIA
P.O.Box 27695
Tel.: (+357) 22 357635/6
                    22 358258
Fax: (+357) 22 357616
Cellulare reperibilità in caso di emergenza:
(+357) 99611910
E-Mail: ambnico.mail@esteri.it

 

Indirizzi utili

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Consulta le altre schede



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Cipro

Avvisi particolari

Diffuso il 17.11.2014. Tuttora valido.

Sicurezza

La Repubblica di Cipro è l'unico Stato riconosciuto dalla Comunità Internazionale, rispetto alla cosiddetta “Repubblica turca di Cipro del Nord”, che non è invece riconosciuta dalla Comunità Internazionale, inclusa l’Italia, e che non dispone sul posto di nessuna Rappresentanza Diplomatica.
Di conseguenza, qualsiasi problematica che coinvolga turisti italiani nella parte turco-cipriota subisce le limitazioni derivanti dal non riconoscimento e dalla conseguente impossibilità, per le Autorità italiane, di contatti ufficiali con le Autorità di fatto che controllano Cipro del Nord. A coloro che siano comunque intenzionati a recarsi in Cipro del Nord per turismo si consiglia di controllare adeguatamente i contratti conclusi con i rispettivi “Tour Operators” per verificare le condizioni di assistenza in caso di controversia con gli operatori turistici locali e/o di altre difficoltà nella parte nord dell’isola.

Nel ricordare infine che il Paese condivide con la più parte del resto del mondo il rischio di poter essere esposto ad azioni legate a fenomeni di terrorismo internazionale, si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo.

 



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio
. Cipro è Stato membro dell’UE, ma non fa parte dell’area Schengen, per cui alle frontiere si procede al controllo dei documenti. In alternativa al passaporto è utilizzabile la carta di identità valida per l’espatrio, in corso di validità.
Si consiglia di entrare nel territorio attraverso un porto o un aeroporto della Repubblica di Cipro. Da qui ci si può trasferire al Nord nella cosiddetta Repubblica Turca di Cipro del Nord, che è tuttavia riconosciuta solo dalla Turchia, per cui non vi sono Rappresentanze Diplomatiche o Consolari. L’ingresso attraverso un porto o un aeroporto del Nord (via Turchia) è considerato illegale dalle Autorità della Repubblica di Cipro, ed al momento del transito nella parte Sud si sarà soggetti a controlli di polizia che potrebbero creare complicazioni, tra le quali anche il diniego di ingresso.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione del FOCUS “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page di questo sito.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Si consiglia -una volta in loco- di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).

Visto d’ingresso: non necessario per l’ingresso nella Repubblica di Cipro. 
Per entrare nella cosiddetta "Repubblica Turca di Cipro del Nord" (provenendo da Sud) è ufficialmente richiesto il passaporto, anche se, di solito, viene accettata anche la Carta d’Identità. Verrà rilasciato un "visto" su un foglio di carta separato, che dovrà essere restituito al momento del rientro nella Repubblica di Cipro.

Punti legali di accesso nella Repubblica di Cipro: Aeroporti di Larnaca e di Pafos, porti di Limassol e di Larnaca.

Vaccinazioni obbligatorie:
nessuna.
Formalità valutarie e doganali: il Paese è membro dell’Unione Europea; la valuta ufficiale è l’Euro. Si applicano le ordinarie restrizioni previste dalla normativa comunitaria; l’introduzione nel Paese di contanti in misura superiore a 10.000 euro deve essere dichiarata alla frontiera.

- Divieto d’esportazione: i beni artistici ed archeologici sono sottoposti a limitazioni. Consultare le autorità pubbliche del Paese

Viaggiatori con animali (cani e gatti): Si applica la normativa comunitaria, anche per quanto riguarda il passaporto elettronico per animali e le vaccinazioni. 
Si invita a controllare anche i seguenti siti Internet:
http://europa.eu/youreurope/citizens/travel/
carrying/animal-plant/index_it.htm

http://www.moa.gov.cy/moa/vs/
vs.nsf/vs07_en/vs07_en?OpenDo


Sicurezza

L'intervento militare turco dell’estate del 1974 ha diviso l’isola in due aree: a sud greco-cipriota (Repubblica di Cipro), a nord turco-cipriota (cosiddetta Repubblica Turca di Cipro del Nord).  La “Buffer Zone” (zona cuscinetto) separa le due parti.  La Buffer Zone, in prossimità della quale è vietato fotografare e sostare con veicoli, è segnalata con cartelli, filo spinato, sacchi di sabbia, bidoni ecc. L’area è presidiata da un contingente multinazionale di caschi blu dell'ONU (UNFICYP).
L’attraversamento della “buffer zone” è consentito, previa esibizione del passaporto o carta d’identità, ai check point di Ledra Palace (pedonale ed automobilistico),  Ledra Street (pedonale) e Ayios Domethios, Stroviglia, Pergamos, Limnitis (automobilistico). Attraversare detta zona al di fuori di tali  passaggi comporta il rischio di essere bloccati da pattuglie militari armate che operano in un contesto di alta tensione politico-militare. Inoltre nella Buffer Zone, al di fuori dei passaggi ufficiali, ci sono diversi campi minati.

Nel nord ci sono varie basi militari turche e molte aree militari nelle quali è sempre vietato entrare.  È bene fare quindi attenzione ai cartelli che segnalano le zone interdette.

Sull’isola ci sono inoltre due basi militari a sovranità britannica, Akrotiri e Dekhelia, che limitano, in alcune parti, la libera circolazione.

La microcriminalità comune è di modesta entità, anche se, negli ultimi anni, si è registrato un progressivo aumento.  Si ribadisce l’invito a prestare attenzione a non sconfinare nelle zone controllate dai militari.

Zone di cautela      

Si consiglia di evitare luoghi di assembramenti e/o proteste politiche e manifestazioni nazionalistiche, in particolare lungo la demarcazione tra la zona greco-cipriota e quella turco-cipriota.

L’isola è a rischio sismico. Negli ultimi anni si sono avuti vari movimenti tellurici anche se di entità non elevata: i maggiori sono stati nel 1996 (grado 6.3 della scala Richter), e nel 1999  (5.8 gradi).

Avvertenze     
La Repubblica di Cipro è l'unica entità statuale riconosciuta.  Qualsiasi problematica che coinvolga turisti italiani nella parte turco-cipriota subisce le limitazioni derivanti dal non riconoscimento della cosiddetta “Repubblica turca di Cipro del Nord” e dalla conseguente impossibilità, per le autorità italiane, di contatti ufficiali con le autorità che controllano Cipro del Nord.

Per tale motivo, i punti legali di accesso nella Repubblica di Cipro sono gli aeroporti di Larnaca e di Pafos, i porti di Larnaca e Limassol. L’ingresso a Cipro attraverso qualsiasi altro punto di accesso operante illegalmente nei territori settentrionali dell’isola, costituisce specifica violazione delle normative della Repubblica di Cipro e può addurre ad azioni penali. Si informa inoltre che l’aeroporto di Tymbou (chiamato “Ercan”) funziona illegalmente senza l’autorizzazione dell’ICAO.

Si ricorda che l’acquisto o l’uso illegale (anche tramite soggiorni in strutture alberghiere ritenute illegittime) di immobili nella parte nord dell’isola, la cosiddetta “Repubblica turca di Cipro del Nord", può dar luogo a responsabilità di carattere civile e penale.
La normativa cipriota infatti (art. 157 Codice Penale) qualifica come reato la compravendita, la promozione, l'uso, l'affitto e l'iscrizione di ipoteche su  immobili di proprietà altrui, da determinarsi sulla base delle risultanze del Catasto (che, per la parte settentrionale dell'isola, si rifà ai dati del 1974, anno in cui le autorità legittime hanno perso il controllo di fatto della parte settentrionale dell'isola); le pene previste possono arrivare a sette anni di reclusione. Non si registrano finora casi di incriminazione di turisti o tour operators, ma le autorità potrebbero in qualunque momento decidere di adottare linee di azione più rigide.

Si segnala che il Ministero degli Esteri cipriota ha pubblicato una serie di documenti sull’argomento, inclusa una lista di strutture alberghiere del nord (con relativa annotazione circa la loro legittimità). I documenti sono disponibili sul sito internet:
http://www.mfa.gov.cy/mfa/mfa2006.nsf/
All/B636984C50990D17C2257313002EFEBC?OpenDocument

Coloro che intendano avviare operazioni immobiliari (acquisto, vendita, affitto etc.) nell’isola di Cipro sono invitati a contattare preventivamente la nostra Ambasciata o un legale locale per informazioni sulla complessa normativa in vigore.

Con decreti periodici il Ministero delle Finanze cipriota sta mantenendo in essere alcune restrizioni ai movimenti di capitali, come conseguenza della crisi bancaria in via di soluzione. Si segnala tuttavia che tali restrizioni non si applicano alle carte bancarie emesse da istituzioni finanziarie straniere (e quindi italiane).

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: DoveSiamoNelMondo 

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: la legislazione cipriota non distingue l’uso, la detenzione e lo spaccio di droghe. Possono essere inflitte, quindi, pene che vanno dagli otto anni all'ergastolo.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: gli abusi sessuali o le violenze contro i minori sono perseguiti severamente. Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione)  vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia  (stato di fermo o arresto) si consiglia di  informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

 

 


Situazione sanitaria

La situazione sanitaria è discreta. Esistono 4 ospedali pubblici e più di 100 cliniche private.

I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è in distribuzione da parte del Ministero delle Economia e delle Finanze. Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it  (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).

Sito internet di riferimento (Ministero della Salute di Cipro): http://www.moh.gov.cy/moh/moh.nsf/
ehic02_en/ehic02_en?OpenDocument
  

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche anche presso case di cura private (più diffuse sul territorio, specie nei luoghi di villeggiatura), anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Avvertenze: L’acqua corrente è potabile solo con l'uso di filtri; si consiglia di non bere l'acqua proveniente dalle cisterne poste su molti edifici.

Nessuna vaccinazione obbligatoria

 

 


Viabilità

Patente: italiana.

Assicurazione auto
L'assicurazione italiana è accettata.

Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata .

In caso di ingresso nel paese con un caravan o un camper è richiesto un inventario del contenuto del veicolo. La lunghezza di un'auto + caravan non può superare 12 metri.

Norme di guida

Senso di marcia: guida a sinistra, sorpasso a destra.

Per un motociclista (e il suo passeggero) è obbligatorio indossare il casco

Cinture di sicurezza: è obbligatorio portare le cinture di sicurezza sia per il conducente  che per i passeggeri dei sedili anteriori e posteriori.

Bambini: è assolutamente vietato per un bambino, minore di 5 anni, viaggiare sul sedile anteriore. I bambini tra i 5 e i 10 anni possono viaggiare sul sedile anteriore se viene utilizzata una cintura di sicurezza adattata alla sua taglia.

LuciLe luci dei veicoli devono essere accese mezz'ora dopo il tramonto fino a mezz'ora prima dell'alba. L'utilizzo degli abbaglianti è vietato, ma i fendinebbia possono  essere utilizzati in caso di bisogno.

Qualsiasi veicolo a motore, di qualsiasi provenienza deve essere equipaggiato con due triangoli.

Tasso alcolemico: Il limite consentito è dello 0,05%. La polizia può effettuare dei controlli dell'alito a caso e in caso di persone sospette sottoporle ad una analisi del sangue.

Autostrade: non è previsto alcun pedaggio. 

Collegamenti con l'Italia

Voli diretti

I collegamenti diretti con l’Italia sono assicurati da Easyjet che assicura anche un collegamento diretto da Milano Malpensa a Larnaka: Sito internet: www.easyjet.com/it

Voli con scalo
Numerosi vettori effettuano collegamenti con scalo.
Si segnalano a titolo semplificativo:
Aegean Airlines, via Atene. Sito internet: http://it.aegeanair.com/Default.aspx
BlueAir, via Bucarest. Sito internet: http://www.blueairweb.com/Primo-Pagina/
N.B.: la compagnia vende i biglietti separatamente per le singole tratte, e non per l’intero viaggio Italia-Cipro; pertanto, in caso di scalo a Bucarest, i passeggeri dovranno ritirare il bagaglio della prima tratta ed effettuare nuovamente il check-in ed i controlli di sicurezza. Si raccomanda di verificare la sussistenza dei tempi necessari per le relative operazioni.
Czech Airlines, via Praga. Sito internet:
http://www.czechairlines.it/en/portal/homepage/it_homepage.htm
Air Malta, via Malta. Sito internet: http://www.airmalta.com/homepage?l=3
Lufthansa, via Francoforte. Sito internet: http://www.lufthansa.it    

Dalle regioni del nord-est italiano vengono usati anche i collegamenti della Austrian Airlines da Venezia a Larnaca via Vienna.

Trasporti in generale:

L’aeroporto di Larnaca, il principale dell’isola, è ben collegato attraverso mezzi pubblici con Limassol e Nicosia, mentre è più difficoltoso raggiungere le altre città dell’isola.
I collegamenti pubblici per l’aeroporto di Pafos non sono sufficientemente sviluppati. 
Tra le varie città ci si può spostare più rapidamente mediante taxi individuali/ collettivi oppure con automezzi a noleggio.

La guida è a sinistra e chi è abituato alla guida a destra deve porre particolare attenzione.  Si richiede comunque particolare attenzione in special modo agli incroci, nei tratti di strada sterrata, nei tornanti di montagna ed al comportamento degli altri veicoli.  Il rischio di incidenti con biciclette e motoveicoli è alto.

I mezzi di trasporto noleggiati al Nord non hanno la copertura assicurativa nel Sud (e viceversa). In caso di visita delle due parti dell’isola si consiglia di procedere a due distinti noleggi auto.