Dati del paese

vai alla bandiera del Salvador El Salvador (ES) America centrale
mappa dell'El Salvador

Capitale: SAN SALVADOR
Popolazione: 5.950.000 (stima)
Superficie: 21.041 km²
Fuso orario: -7 ore rispetto all’Italia; - 8 ore quando in Italia vige l´ora legale.

 

Lingue:  spagnolo, diffuso l’inglese fra la classe più abbiente.

Religioni: cattolica, evangelica, protestante, Testimoni di Geova, diverse sette

Moneta: Dollaro USA

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall' Italia: 00503

Telefonia:  la rete cellulare copre la quasi totalità del territorio nazionale, ma spesso vi sono delle interruzioni. Il roaming internazionale funziona regolarmente a seconda del provider estero.

 

Meteo

pioggia San Salvador / Ilopango, El Salvador
pioggia
Temperatura 20°C

Aggiornato al 23/09/2014 05:50

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d'Italia a SAN SALVADOR
Calle La Reforma, 158
Colonia San Benito
San Salvador
El Salvador C.A.
Tel.: +503 22234806
                 22235184
Fax: +503 22983050
email:
ambasciatore.sansalvador@esteri.it
segreteria.sansalvador@esteri.it
consolare.sansalvador@esteri.it
commerciale.sansalvador@esteri.it

  1. vai al sito

 

Indirizzi utili


Polizia Nazionale Civile POLICIA NACIONAL CIVIL:
Sito web:  www.pnc.gob.
6ta. Calle Oriente entre 8va y 10ma Ave. Sur # 42 Barrio La Vega, San Salvador, El Salvador, C.A.
Dipartimento di San Salvador: Tel: (503) 25291400

Chiamata per emergenze su tutto il territorio nazionale: 911

CROCE ROSSA per ambulanza: 2239.4922 – emergenza: 2222.5155 oppure 2239.4914

Pompieri: 913 (diretto) oppure - 2527.7300

Hospital de Diagnóstico
21 Calle Pte. y 2ª Diagonal
Urbanización La Esperanza    Tel.: 2226 5111
Col. Escalón, Plaza Villavicencio   Tel.: 2506 2000

Hospital De La Mujer
C. Juan José Cañas 81ª y 83ª Av. Sur   Tel.: 2265 1212
Col. Escalón      Tel.: 2265 1211

 

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > El Salvador

Avvisi particolari

Diffuso il 04.08.2014. Tuttora valido.

SICUREZZA

A sei mesi dall’eruzione del vulcano “Chaparrastique”, situato in prossimità della citta’ di San Miguel,  le Autorita’ locali continuano  a mantenere l’allerta arancione per il dipartimento di San Miguel. Per le continue vibrazioni interne del vulcano, associate a movimenti di gas e, secondo il Ministero dell’Ambiente anche di magma, le Autorità locali ritengono che la probabilità di assistere ad un’ulteriore eruzione sono molto alte. Oltre ad una probabile eruzione, Il Ministero dell’Ambiente e la Direzione della Protezione Civile temono che, con le forti piogge invernali, la grande quantità di materiale tossico espulso dal vulcano e despositato nella parte alta del cono, si trasformi in frane, mettendo a rischio la vita e la salute della popolazione nonche’ tutto il sistema ambientale della zona. La Commissione Dipartimentale della Protezione Civile di San Miguel ha proceduto  all’evacuazione di 250 famiglie residenti nelle vicinanze del vulcano. Il sistema di monitoraggio del vulcano e’ stato rafforzato con videocamere e personale specializzato.
Per tutti gli altri dipartimenti, l’allerta si mantiene a livello verde e l’aeroporto internazionale “Comalapa”  funziona normalmente.

La criminalità comune ed organizzata rimane molto elevata in tutto il Paese. Gli atti criminali colpiscono indistintamente salvadoregni e stranieri. Oltre agli omicidi -  in continuo aumento dall’inizio dell’anno - si registrano numerosi gravi reati (rapine a mano armata, violenza sessuale, traffico di droga, estorsioni). Si raccomanda vivamente di consultare la Sezione “SICUREZZA” della Scheda per approfondimenti ed utili avvertenze al riguardo.

Anche i viaggi in pullman, organizzati da agenzie affidabili, sono considerati rischiosi per il verificarsi di episodi di assalto a mano armata: si prega di prendere altresì visione della Sezione “VIABILITA’"della Scheda).

Si fa inoltre presente che il Paese è ad alto rischio sismico: si segnala che dall’inizio si sono registrate numerose scosse telluriche (nel febbraio 2014 fino al quinto grado), senza tuttavia causare vittime.

Si consiglia in generale di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo. Si raccomanda altresì - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.). Si ricorda, infine, di sottoscrivere – prima della partenza – una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).

SANITA’:

Per evitare l’accelerazione della propagazione di casi di Dengue e di Chikungunya, il Ministero della Salute e la Protezione Civile hanno emesso il 25 giugno 2014 un’allerta nazionale stratificata in tutto il Paese.
Allerta arancione, in 17 Municipi considerati epidemici: Sonzacate, El Carrizal, Colon, Ilopango, San Salvador, Soyapango, Candelaria, El Carmen, San Rafael Cedros, San Pedro Masahuat, San Isidro, Sensuntepeque, San Esteban Catarina, San Lorenzo, Nueva Granada, Quelepa, San Francisco Gotera.
Allerta gialla (a rischio di epidemia), in 115 Municipi e allerta verde (preventiva) in altri 130 Municipi.

I virus del Dengue e del Chikungunya vengono trasmessi dalle zanzare Aedes aegypti e Aedes elbopictus. I sintomi sono febbre elevata, dermatite, dolore alle ossa ed alle articolazioni. La fascia della popolazione più vulnerabile al Dengue e al Chikingunya  è quella costituita dai bambini di età compresa tra  0 e 9 anni.
Non esistono vaccini per prevenire il Chikungunya o  il Dengue, se non la prevenzione contro le zanzare attraverso l’uso di repellenti, di zanzariere e l’eliminazione dei ristagni di acqua vicino alle abitazioni e nei luoghi in cui si soggiorna poichè rappresentano habitat ideali per la loro proliferazione.
Nonostante la campagna di lotta alla diffusione del dengue e del chikungunya avviata dal Governo - ed i vari appelli di collaborazione da parte delle Autorità sanitarie locali alla popolazione che prevede le disinfestazioni massicce dei luoghi di riproduzione delle zanzare anche nelle abitazioni - il numero dei pazienti colpiti è in netto aumento. Con l'inizio dell’inverno e delle prime piogge si è registrato un  peggioramento della situazione.
Per ulteriori approfondimenti, si rimanda al Focus “Sicurezza sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page di questo sito, nonché alla pagina dedicata del sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità  http://www.who.int/topics/dengue/en/.

Le Autorità sanitarie locali segnalano numerosi casi di infezioni gastrointestinali e respiratorie gravi (polmonite). Le zone più colpite sono San Salvador e La Libertad. Per quanto concerne l’influenza A H1N1 continua la campagna di vaccinazioni del Governo contro il diffondersi della malattia in particolare destinata alle fasce della popolazione maggiormente a rischio quali bambini e persone anziane.



 

Informazioni generali

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L´ACCESSO AL PAESE

Passaporto:
necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso nel Paese. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata di El Salvador a Roma o il Consolato Generale salvadoregno a Milano nonchè presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla homepage di questo sito.

Visto d’ingresso: non necessario per turismo fino a 90 giorni.

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna

Formalità valutarie e doganali: all’arrivo nel Paese è obbligatorio dichiarare solo moneta e merce per un valore superiore ai 10.000 Dollari USA. In entrata ed in uscita da El Salvador, non sono previste particolari formalità doganali eccetto il pagamento delle imposte aeroportuali. Informazioni in merito possono essere assunte contattando l’Ambasciata di El Salvador a Roma o il Consolato Generale di El Savador a Milano.


Sicurezza

La criminalità comune ed organizzata e’ molto elevata in tutto il Paese. Gli atti criminali vengono perpetrati soprattutto da bande giovanili armate (le cosiddette "maras") su tutto il territorio nazionale e colpiscono indistintamente salvadoregni e stranieri. Si consiglia di prestare la massima attenzione e di evitare di fornire informazioni personali a persone sconosciute. Particolare attenzione va prestata quando ci si trovi nel traffico, poiché frequenti sono assalti a mano armata ad autoveicoli fermi al semaforo o comunque in transito, in qualunque zona della città, mentre il sequestro di persona è più mirato, anche se può essere provocato dalla sola esibizione di denaro involontaria in qualunque luogo pubblico. In caso di assalto si consiglia vivamente di consegnare denaro ed oggetti di valore, evitando qualunque tentativo di difesa che potrebbe causare una reazione violenta da parte degli assaltanti.

Si invitano pertanto i connazionali alla massima prudenza durante la loro permanenza nel Paese. Si consiglia, altresì, di visitare il Paese con viaggi organizzati e di comunicare il proprio arrivo all’Ambasciata d’Italia in El Salvador. 

Il Paese è soggetto ai cicloni del Pacifico ed agli uragani dell’Atlantico con forti tempeste tropicali: nel 2011 la tempesta denominata E12, ha provocato numerose vittime, danni alle infrastrutture ed alle abitazioni.
L’intera area centramericana è inoltre a rischio sismico.  Nel Salvador sono presenti 23 vulcani dei quali 6 vengono considerati attivi: nel dicembre 2013 si è verificata un’esplosione seguita da un’eruzione di ceneri e gas del vulcano Chaparrastique,situato vicino alla citta’ di San Miguel, a circa 200 chilometri della capitale. Il fenomeno non ha riportato vittime ma le autorita’ locali mantengono l’allarme arancione il per il dipartimento di San Miguel e gialla per quello di Usulutan. Infatti, nonostante la diminuzione delle attivita’ del vulcano, rimane il pericolo di un’ulteriore eruzione.

Zone a rischio: è assolutamente sconsigliato spostarsi a piedi in qualsiasi zona della Capitale così come negli altri maggiori centri urbani del Paese. Tutte le zone sono considerate a rischio ma soprattutto il centro storico della capitale.

Zone di cautela: tutte le altre aree più isolate e con scarsa presenza di Polizia militare.

Si ricorda che nel Paese possono registrarsi eventi sismici.

Avvertenze
Si raccomanda di:
- evitare l’uso di mezzi pubblici su tutto il territorio nazionale, di adottare la massima prudenza durante la permanenza e di evitare spostamenti a piedi;
- visitare il Paese con viaggi organizzati e di non esibire cellulari, gioielli, orologi, ecc. I finestrini delle auto devono restare chiusi in marcia ed in situazioni di sosta.
- non fermare i taxi per strada e, prima di salire, registrare la compagnia ed il numero del veicolo.
- non opporre alcuna resistenza in caso di aggressione onde evitare gravi conseguenze per la propria incolumità fisica;
- noleggiare un’auto con autista locale di fiducia in quanto il traffico è caotico con frequenti gravi incidenti. Secondo la legge locale, in caso d’incidente, il conducente, presunto colpevole, viene messo a disposizione della giustizia e non può lasciare il Paese fino a quando il Tribunale non abbia emesso la sentenza. Il presunto colpevole (anche se in possesso di un'assicurazione onnicomprensiva) potrebbe essere rimesso in libertà solo dietro dichiarazione liberatoria rilasciata dal danneggiato;
- contattare, al momento dell'arrivo nel Paese, l'Ambasciata d'Italia in loco comunicando il recapito ed eventuali spostamenti sul territorio;
-registrare il viaggio che si intende effettuare nel Paese anche sul sito DoveSiamoNelMondo.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: la normativa locale è molto severa e prevede le pene da 5 a 15 anni di detenzione per commercio, traffico o possesso di sostanze stupefacenti. 

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori:
- per incitamento alla prostituzione da 6 mesi a 2 anni di detenzione; se si tratta di minorenni, da 1 a 3 anni;
- per sfruttamento della prostituzione, da 1 a 3 anni di detenzione;
- per violenze sessuali da 5 a 10 anni di detenzione; da 10 a 14 anni se si tratta di minori di 12 anni, anche se la vittima non ha opposto resistenza.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in base alle leggi in vigore in Italia.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata presente nel Paese per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: L’assistenza sanitaria pubblica è carente, quella privata di discreto livello. Gli oneri sanitari e le spese ospedaliere sono molto elevate. Le farmacie locali sono provviste, in linea di massima, di farmaci essenziali. In caso di complicazioni è opportuno il ricovero d’emergenza negli Stati Uniti o il rientro in patria. Si raccomanda pertanto di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa medica internazionale, che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese.

Malattie presenti: Sono presenti in forma endemica, come in tutti i Paesi tropicali: dengue, malaria, gastroenteriti e/o manifestazioni diarroiche (in espansione durante la stagione piovosa), leptospirosi, colera, tifo, ameba, tubercolosi, meningite, epatite di tipo A, B e C, tenia, rabbia, congiuntivite batterica ed emorragica, casi di A-H1N1. Si prega di consultare il Focus “Sicurezza sanitaria – Malattie infettive e vaccinazioni” e il Focus “Sicurezza sanitaria – Influenza aviaria” sulla home page di questo sito.

Avvertenze: durante la permanenza nel Paese si consiglia di:
- adottare le massime precauzioni igieniche;
- non fare uso di acqua corrente poiché inquinata e ricordare che anche l’acqua in bottiglia prodotta in loco è solo parzialmente filtrata;
- prestare la massima attenzione nella scelta e nel consumo dei cibi, evitando quelli venduti per strada;
- evitare l’aggiunta di ghiaccio nelle bevande consumate negli esercizi pubblici;
- adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le punture di zanzara con appositi spray repellenti reperibili nel Paese.
In caso di forte febbre e malessere, si consiglia di non procedere, in nessun caso, ad auto medicazioni, ma recarsi presso un centro ospedaliero privato (Hospital Diagnostico o Hospital de la Mujer) per una corretta diagnosi.

Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori  di età compresa tra 1 e 60 anni  provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

 


Viabilità

Trasporti: Si consiglia ai connazionali di evitare l’uso di mezzi pubblici su tutto il territorio nazionale, di adottare la massima prudenza durante la permanenza nel Paese e di evitare spostamenti a piedi. E’ sconsigliato prendere taxi in cammino senza conoscere la postazione degli stessi; prima di salire sul taxi e’ opportuno registrare la compagnia ed il numero del veicolo.

Anche i viaggi in pullman organizzati da agenzie affidabili, sono considerati rischiosi per il verificarsi di episodi di assalto a mano armata. Svariati casi si sono registrati nel tratto terrestre San Salvador- Guatemala- San Salvador.

Numerosi sono gli incidenti stradali causati soprattutto da mezzi di trasporto che non vengono sottoposti a revisione. Si consiglia la massima prudenza rispettando le dovute distanze di sicurezza dagli altri autoveicoli in transito (specialmente dagli autobus) e si suggerisce di prestare una particolare attenzione ai pedoni, i quali - la maggior parte delle volte - attraversano lontano dalle strisce pedonali. Nel caso di incidenti stradali, la legge impone l’obbligo di rimanere all’interno del proprio veicolo e di non spostarsi in alcun caso dal luogo dell’incidente, sino all’arrivo delle Autorità di Polizia. Il veicolo incidentato non si deve in nessun caso muovere, anche se lo stesso provoca congestionamento stradale.

Patente
Italiana per una permanenza fino a 90 giorni.

Assicurazione auto
Rc obbligatoria.