Dati del paese

bandiera della Guinea Guinea (K) - Africa
mappa della Guinea

Capitale: CONAKRY  
Popolazione: 12.000.000 circa.   
Superficie: 245.836  Km2
Fuso orario: –1 ora rispetto all'Italia; -2 ore quando in Italia vige l'ora legale.

Lingue: francese (ufficiale); ogni etnia ha la propria lingua
 

Religione: musulmani 80-85%, cristiani 10%, animisti 7-10%

Moneta: Franco guineano.

Prefisso per Italia: 0039.
Prefisso dall’Italia: 00224.

Telefonia: sono presenti quattro reti cellulari; esistono accordi di roaming (CELLCOM, AREEBA, ORANGE, INTERCEL) la rete di telefonia/fax fissa della SOTELGUI è momentaneamente sospesa.

 

Meteo

poco nuvoloso Conakry / Gbessia, Guinea
Temperatura 24°C

Aggiornato al 21/10/2014 05:00

 

Ambasciate e Consolati

Nel Paese non è presente un’Ambasciata d'Italia. In caso di necessità, l’assistenza ai nostri connazionali che si trovano nel Paese viene comunque assicurata dall’Ambasciata di Francia a Conakry (vedi voce “Ambasciata e Consolati”).

L’Italia non ha una Rappresentanza diplomatica in Guinea.

L’Ambasciata d’Italia competente è l’Ambasciata d'Italia a DAKAR (in Senegal)
Ambasciata d'Italia DAKAR
Indirizzo: Rue Alpha Hachamiyou Tall, B.P. 348 - 18524 DAKAR (Senegal)
Tel: +221 33 8892636
Fax: +221 33 8217580
Cellulare di reperibilità: +221 77 6381895 (attivo nelle ore di chiusura degli uffici per casi d’emergenza)
E-mail: ambasciata.dakar@esteri.it
Sito: http://www.ambdakar.esteri.it/

 

Indirizzi utili

Nel Paese non esistono numeri di emergenza di Polizia o pronto soccorso. In caso di bisogno ci si può rivolgere al
BAC – (Brigades Anti Criminalité) : +224 664 959595
CMIS – (Compagnia Mobile Intervento Sicurezza) Col. Ansumane CAMARA
+224 622 234823

Per le emergenze mediche ci si può rivolgere a:
“Centro Medico Sociale” dell’Ambasciata di Francia: tel. +224 3047 1036 – fax 3047 1037
Clinique Pasteur: tel +224 3043 0074 – 75 – 76
Clinique Ambroise Parè : tel. +224 3041 1368 – 6335 1010

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Guinea

Avvisi particolari

Diffuso il 09.10.2014. Tuttora valido.

Da alcuni mesi in Guinea si è sviluppata un’epidemia da febbre emorragica da virus Ebola. Il focolaio principale è concentrato in Guinea Forestale, soprattutto nelle prefetture di Guéckédou e Macenta, prossime alla frontiera con Liberia e Sierra Leone. Ulteriori focolai attivi si segnalano nella capitale Conakry e nelle prefetture di Forécariah, Coyah, Dubréka, Kindia, Pita, Dalaba,  Kérouané, Nzérékoré, Youmou, Beyla e Lola. Risulta invece al momento relativamente stabile la situazione in altre prefetture colpite dall’epidemia: Boffa, Telimele, Dinguiraye, Siguiri, Kouroussa,  Kissidougou e Dabola.

Per contenere l’epidemia il Governo guineano ha decretato lo stato di emergenza sanitaria nazionale che impone diverse misure di prevenzione ed anche restrittive con riferimento al movimento delle persone all’interno della Guinea e da e per l’estero. Le zone prospicienti alle frontiere della Guinea con Sierra Leone e Liberia sono isolate e le frontiere tra i tre Stati chiuse. Le Autorità del Senegal e della Guinea Bissau hanno chiuso le frontiere con la Guinea Conakry. Alcune linee aeree (tra cui SenegalAirlines sulla tratta Dakar/Conakry) hanno sospeso i propri voli. Non si esclude che le Autorità locali possano assumere ulteriori decisioni d’urgenza, anche con brevissimo o nessun preavviso (chiusura di ulteriori frontiere, sospensione di voli, limitazione nei movimenti all’interno del Paese o verso/dall’estero, ecc.). Ai Connazionali che prevedano di effettuare spostamenti si raccomanda di contattare la propria compagnia aerea per le opportune verifiche.

In considerazione dell’estrema pericolosità della malattia e delle misure restrittive agli spostamenti adottate dalle Autorità guineane e di vari Paesi limitrofi (tra cui il Senegal), si consiglia fortemente di rinviare eventuali viaggi con destinazione la Guinea

Ai Connazionali in Guinea si consiglia di lasciare temporaneamente, qualora possibile, il Paese
e, in ogni caso, si raccomanda di: segnalare la propria presenza all’Ambasciata d’Italia a Dakar e all’Ambasciata di Francia a Conakry, che funge da focal point in loco, seguire le indicazioni fornite dalle Autorità guineane in materia di comportamenti igienico-sanitari (v. sito dell’Ambasciata a Dakar), consultare regolarmente questo sito, i siti web dell’Ambasciata d’Italia a Dakar e dell’Ambasciata di Francia a Conakry, mantenersi informati tramite i media locali ed internazionali.

Per maggiori informazioni sul virus e sulle misure precauzionali da adottare, si invitano i cittadini italiani che intendono recarsi nel Paese a consultare il Focus “Ebola” sulla homepage di questo sito.
Si rinvia anche al sito dell'Organizzazione Mondiale della Sanita' http://www.who.int/csr/disease/ebola/en/ ove vengono forniti costanti aggiornamenti sulla diffusione del virus in Africa occidentale.

Nonostante la normalizzazione politico-istituzionale degli ultimi anni, le condizioni di vita della popolazione rimangono precarie, alimentando tensioni sociali che si sommano a quelle politiche e, in taluni casi, etnico-religiose (a luglio 2013 gravi scontri a Nzérékoré, capoluogo della regione meridionale della “Guinée Forestière”, hanno provocato numerosi morti e ingenti danni materiali).

In tale quadro non è raro, specie nella capitale Conakry, che manifestazioni degenerino in scontri di piazza, talora anche molto violenti, con morti e feriti. Si raccomanda pertanto di mantenersi informati sulla situazione nel Paese attraverso i media locali ed internazionali.

Sono fortemente sconsigliati viaggi nella regione della Guinée Forestière, estremamente isolata ed  epicentro dell’epidemia di Ebola.

Si sono registrati casi di rapine a mano armata ai danni di gruppi di turisti, anche italiani. Si raccomanda, pertanto, di osservare particolare cautela negli spostamenti, soprattutto nelle ore notturne e in ogni caso di evitare luoghi di eventuali manifestazioni o assembramenti.
Si sconsiglia di recarsi fuori dai principali tragitti turistici o più in generale in località remote.
Vedere al riguardo la voce “Sicurezza – zone a rischio”.

Si sono registrati casi di colera nella capitale Conakry e in altre località del Paese. Si raccomanda pertanto ai viaggiatori di prendere le opportune precauzioni. Per maggiori informazioni al riguardo si prega di consultare il Focus “Sicurezza sanitaria – Malattie infettive e vaccinazioni” sulla home page di questo sito e la voce “Sanità” – Avvertenze.

L’Italia non ha una Rappresentanza diplomatica in Guinea. Ai connazionali residenti o che si trovassero temporaneamente in Guinea si raccomanda vivamente di segnalare la propria presenza all'Ambasciata d'Italia a Dakar, al Corrispondente Consolare a Conakry e all’Ambasciata di Francia a Conakry.

Il Paese condivide con la più parte del resto del mondo il rischio di poter essere esposto ad azioni legate a fenomeni di terrorismo internazionale. In particolare, tenuto conto del progressivo deterioramento della situazione nell’area del Sahel a seguito della crisi in Mali ed in considerazione dell’attivismo dei gruppi di matrice terroristica in tutta la regione e dell’accresciuto rischio di azioni ostili a danno di cittadini ed interessi occidentali, si raccomanda di mantenere elevata la soglia di attenzione in tutto il Paese.
Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo e si suggerisce alle imprese italiane, in particolare a quelle operanti in aree remote o che ricevano pubblico, di incrementare le misure di sicurezza.
Si raccomanda altresì - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).

 

 



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese: 

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere presso l’Ambasciata di Guinea a Roma.

Vaccinazioni obbligatorie: Carnet sanitario provante valida vaccinazione contro febbre gialla.

Formalità valutarie e doganali: l’importazione e l’esportazione di valuta locale sono proibite. È obbligatoria la dichiarazione d’importazione della valuta in possesso superiore ad un valore di 10.000 Euro; l’esportazione è ammessa nei limiti di quanto dichiarato in entrata nel Paese. E’ obbligatorio produrre la ricevuta nel caso di  cambio sia effettuato presso le Banche che dagli Uffici di Cambio ufficialmente accreditati presso la Banca Centrale. Si consiglia di conservare sino al momento della partenza le ricevute degli acquisti più rilevanti effettuati.
Gli sportelli Bancomat non sono molto diffusi, soprattutto fuori dalla capitale. Sono presenti nelle città di: Conakry, Kamsar, Kindia, Labé, Kankan e N’zérékoré. I traveller cheques non sono sempre accettati. Le carte di credito (VISA) sono accettate nelle Banche per prelievi di contante e anche nei grandi alberghi, se ne raccomanda l’uso con grande cautela negli altri esercizi commerciali. Sono presenti uffici della Money Gram o altre società simili per i trasferimenti di denaro da e per l’estero, mentre “Western Union” riceve dall’estero ed invia unicamente all’interno delle città del paese. Si sconsiglia di cambiare denaro per strada.


Sicurezza

 Il fenomeno della delinquenza comune ed organizzata (aggressioni e rapine) è, negli ultimi tempi, in aumento in tutta la Guinea. Si consiglia, pertanto, estrema prudenza nei viaggi e negli spostamenti all’interno del Paese.
Ai connazionali presenti (residenti e non), si consiglia di adottare, specie nella capitale, la massima cautela, tenendosi informati sulla situazione attraverso i media locali ed internazionali e l’Ambasciata di Francia a Conakry, alla quale è necessario segnalare la propria presenza nel Paese. Si raccomanda in ogni caso di tenersi lontani da luoghi di eventuali manifestazioni o assembramenti.

Zone a rischio: la maggior parte del Paese.
Nella capitale, le zone dei mercati (Madina, Niger, Hamdallaye), soprattutto in orari prossimi a quelli della chiusura. Si consiglia di evitare anche il lungomare nella zona dei terminal di arrivo dei container, nonché il mercato del pesce di Boulbinet.
Sono stati segnalati numerosi episodi di banditismo, anche violenti, nelle zone di confine con la Guinea Bissau e il Senegal.
Si sconsigliano inoltre le zone di confine con la Sierra Leone.

Zone di cautela: per le restanti zone della capitale e per il resto del Paese, si sconsiglia la circolazione nelle ore notturne. Sono frequenti i posti di blocco da parte delle forze militari locali a partire dalla mezzanotte sino alle ore 6 del mattino. Anche di giorno, la capitale Conakry è visitabile con particolari precauzioni e possibilmente non a piedi, a causa dell’alta incidenza di micro-criminalità soprattutto in aeroporto, nei mercati tradizionali e in prossimità di ristoranti e alberghi frequentati da stranieri.

Avvertenze

Si consiglia di:

- evitare i locali notturni, spesso punto di ritrovo della microcriminalità, che potrebbero essere fonte di problemi con le forze dell'ordine locali;
- evitare luoghi particolarmente affollati fuori della capitale;
- portare con sé una fotocopia del passaporto con visto di soggiorno, conservando gli originali ed i biglietti di viaggio in un luogo sicuro;
- prestare cautela nella scelta di guide o accompagnatori che offrono i propri servizi; è preferibile farsi accogliere in aeroporto dal personale appositamente messo a disposizione dall'albergo, da familiari o da conoscenti;
- essere cauti anche nella scelta di taxi e autisti “privati”;
- fare attenzione a possibili offerte di compravendita di metalli e minerali preziosi (oro/diamanti). Sono frequenti i casi di truffa con conseguenze anche sul piano giudiziario e lunghi periodi di detenzione preventiva;
- chiedere il permesso di scattare le fotografie e filmare la popolazione, cosa che non è sempre gradita. E', inoltre, proibito fotografare o filmare luoghi pubblici, in particolare l'aeroporto e le zone militari.
Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito Dove siamo nel mondo.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: il traffico di stupefacenti è punito con pene molto severe soprattutto nei confronti di cittadini stranieri. La Guinea applica la legislazione internazionale in materia di lotta agli stupefacenti.
La detenzione di modiche quantità di droghe, anche “leggere”, è punita con la reclusione.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: i reati contro la morale sono puniti con pene molto severe, soprattutto nei confronti di cittadini stranieri. Gli abusi sessuali o le violenze contro i minori sono considerati crimini punibili con la detenzione secondo la tipologia del caso e la gravità.

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Si raccomanda, infine, la massima cortesia e calma nei contatti con le Autorità di Polizia.
In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare  l’Ambasciata d’Italia a Dakar per la necessaria assistenza.

 


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie : sono del tutto insufficienti, così come la disponibilità di farmaci. La qualità dell’acqua, anche in città e negli alberghi, non è affidabile.

Malattie presenti Sono ricorrenti le epidemie di colera durante la stagione delle piogge mentre la malaria è endemica nel Paese. In passato si sono registrati casi anche mortali di febbre gialla, rabbia, meningite, poliomelite, colera. L’incidenza dell’HIV-AIDS è significativa, anche se non superiore alla media regionale.
Nel 2014 si è sviluppata in Africa occidentale un’epidemia di febbre emorragica da virus Ebola che ha interessato anche la Guinea, in particolare le prefetture della Guinea Forestière di Guékédou (la più colpita), Macenta e Kissidougou, all’interno del Paese, al confine con Liberia e Sierra Leone. Alcuni casi sono stati registrati anche nella capitale Conakry e nelle prefetture di Boffa e Télimélé, a nord-ovest della capitale.
Si consiglia di effettuare, previo parere medico, la profilassi antimalarica e le vaccinazioni contro colera, tifo, meningite ed epatite A e B.

Avvertenze
Si consiglia infine di:
- stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.
• adottare attente misure igienico-sanitarie ed alimentari durante la permanenza nel Paese (in particolare lavare frequentemente le mani e accuratamente le stoviglie);
. bere solo acqua minerale e utilizzarla anche per l’igiene orale, senza l’aggiunta di ghiaccio nelle bevande;
• consumare soltanto cibi ben cotti (escludendo di preferenza quelli venduti per strada), evitando ortaggi e verdure crude;
. evitare la balneazione nelle acque di fiumi o di bacini stagnanti in quanto a rischio di infezione parassitaria;
• non utilizzare farmaci acquistati per strada o presso bancarelle.


Viabilità

Patente:
patente italiana se del modello delle Comunità Europee ; altrimenti patente Internazionale (Mod. 1949, 1968)

Documenti per veicoli importati temporaneamente
E' necessario il carnet di passaggio in dogana; ulteriori informazioni al sito  www.aci.it/index.php?id=2090 

Collegamenti con l’Europa:  i collegamenti sono assicurati da voli settimanali con Air France per Parigi. Altri collegamenti aerei frequenti sono con Bruxelles, Mali, Mauritania e Burkina Faso.