Dati del paese

bandiera della Mauritana Mauritania (RIM) - Africa
mappa della Mauritana

Capitale: NOUAKCHOTT
Popolazione: 3.200.000
Superficie: 1.030.700 km2
Fuso orario: -1h rispetto all'Italia, -2h quando in Italia vige l'ora legale.

Lingue: arabo (ufficiale), wolof, pular, soninke, francese.

Religioni: musulmana.

Moneta: Ouguiya   indicativamente 1 Euro vale circa 365 Ouguiya (giugno 2012)

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00222

Telefonia: è presente una rete cellulare con tre gestori ma con copertura non totale sul territorio.

 

Meteo

sereno Nouakchott, Mauritania
Temperatura 25°C

Aggiornato al 31/10/2014 10:00

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d'Italia competente:

Ambasciata d'Italia a RABAT (Marocco)
2, Zankat Idriss Al Azhar
B.P. 111
Quartier Hassan
10000 Rabat, Marocco
Tel.: 00212  537  21 97 30
Fax: 00212  537  70 68 82
Cellulare di reperibilità (attivo per i casi d'emergenza nei giorni di chiusura degli Uffici):
00212 661 221324
E-mail: ambasciata.rabat@esteri.it

 

 

Indirizzi utili

Direction du Tourisme
BP 182 – Nouakchott
Tel 00 222 4525 1367 – 4529 2144 – Fax 4524 3516
Pronto intervento polizia: 17 – oppure 00222 45252158 – 45252965
Emergenze mediche: Centre hospitaliernational: 00222 5252135
Pompieri: 18

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Mauritania

Avvisi particolari

Diffuso il 25.08.2014. Tuttora valido.

Le Autorità mauritane hanno deciso di riaprire le frontiere terrestri con il Senegal ed il Mali, chiuse in aprile a seguito del diffondersi di casi di febbre emorragica (virus ebola) in alcune zone della Guinea.

Per maggiori informazioni sul virus e sulle misure precauzionali da adottare, si invitano i cittadini italiani che intendono recarsi nel Paese a consultare il Focus “Ebola” sulla homepage di questo sito.

Si rinvia anche al sito dell'Organizzazione Mondiale della Sanita' http://www.who.int/csr/disease/ebola/en/ ove vengono forniti costanti aggiornamenti sulla diffusione del virus in Africa occidentale.

Il 2 agosto si e’ insediato ufficialmente il Presidente della Repubblica Abdel Aziz, rieletto con l’81,89% delle preferenze, ed il 22 agosto e’ stato formato il nuovo Governo. 

In considerazione della critica situazione di sicurezza nell’area del Sahel, dell’attivismo dei gruppi di matrice terroristica e dell’accresciuto rischio di azioni ostili a danno di cittadini ed interessi occidentali, si sconsiglia nella maniera più assoluta di recarsi in prossimità del confine con il Mali e nelle regioni nord-occidentali del Paese (in particolare le aree di confine con il Sahara Occidentale, anche per la presenza di mine, e nelle regioni ad est della direttrice che collega le città di Fdérik - Chinguetti - Tidjikdja - Ayoun el-Atrouss - Bou Steile). Rimangono fortemente sconsigliati i viaggi nelle restanti regioni della Mauritania, se non assolutamente necessari. In alcune aree portuali ed industrializzate (in particolare Nouadhibou) sono stati segnalati in aumento fenomeni legati alla criminalità comune. Si raccomanda massima prudenza e di evitare spostamenti notturni anche nella capitale Nouakchott.

Ai connazionali che dovessero comunque recarsi nel Paese, si raccomanda di osservare scrupolosamente le disposizioni di questo portale, di comunicare la propria presenza (registrandosi sul sito DoveSiamoNelMondo ed inviando una mail alla competente Ambasciata d’Italia a Rabat ambasciata.rabat@esteri.it), di adottare misure di prudenza durante la loro permanenza, tenendosi informati sulla situazione, anche attraverso i media internazionali. Vanno assolutamente evitati gli spostamenti nell’entroterra e nelle zone desertiche ed i luoghi di eventuali manifestazioni e gli assembramenti (si vedano al riguardo anche le voci " Sicurezza " e voce " Sanità" della Scheda).

Si raccomanda inoltre alle imprese italiane, in particolare quelle operanti in aree remote o che ricevono pubblico, di mantenere alta la soglia di attenzione ed incrementare le misure di sicurezza.



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto:  necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Il visto d’ingresso: necessario, da richiedere all'Ambasciata di Mauritania a Roma. Solo in casi eccezionali si può avere il visto direttamente all’arrivo, grazie alla richiesta da parte di un residente mauritano di un'autorizzazione d'ingresso, con costi e procedure variabili. Il visto può durare fino a un anno e può essere rinnovato a Nouakchott presso la “Direction Generale de la Surete Nationale” o al Commissariato Centrale.

Vaccinazioni obbligatorie: Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.


Formalità valutarie e doganali:
L'importazione e l'esportazione di valuta locale sono proibite. Per la valuta straniera non ci sono restrizioni, ma è obbligatorio dichiararne l'ammontare in entrata nel Paese se superiore a poche migliaia di euro. All’uscita dal Paese, dietro presentazione di tale dichiarazione, è possibile esportare la valuta per l'ammontare massimo dichiarato. Si consiglia di conservare le ricevute dei cambi effettuati, spesso richieste in dogana per giustificare spese e acquisti. Il cambio è ammesso solo presso enti o alberghi autorizzati nonostante sia diffuso il mercato nero dei cambi. L'uso dei traveller’s cheques è limitato: si consigliano traveller's cheques in US$ o in Euro. Le carte di credito vengono accettate solo in alcuni hotel e negozi-ristoranti. Alcuni Bancomat sono presenti a Nouakchott e Nouadhibou presso le principali banche.
Trattandosi di un Paese musulmano, esistono restrizioni all’importazione di alcolici e carni suine.


Sicurezza

 In considerazione del progressivo deterioramento della situazione nell’area del Sahel, dell’attivismo dei gruppi di matrice terroristica e dell’accresciuto rischio di azioni ostili a danno di cittadini ed interessi occidentali, si sconsiglia nella maniera più assoluta di recarsi in prossimità del confine con il Mali e nelle regioni nord-occidentali del Paese (in particolare le aree di confine con il Sahara Occidentale, anche per la presenza di mine, e nelle regioni ad est della direttrice che collega le città di Fdérik - Chinguetti - Tidjikdja - Ayoun el-Atrouss - Bou Steile). Rimangono fortemente sconsigliati i viaggi nelle restanti regioni della Mauritania, se non assolutamente necessari. In alcune aree portuali ed industrializzate (in particolare Nouadhibou) sono stati segnalati in aumento fenomeni legati alla criminalità comune. Si raccomanda massima prudenza e di evitare spostamenti notturni anche nella capitale Nouakchott.

Ai connazionali che dovessero comunque recarsi nel Paese, si raccomanda di osservare scrupolosamente le disposizioni di questo portale, di comunicare la propria presenza (registrandosi sul sito DoveSiamoNelMondo ed inviando una mail alla competente Ambasciata d’Italia a Rabat: ambasciata.rabat@esteri.it) e di adottare misure di prudenza durante la loro permanenza, tenendosi informati sulla situazione, anche attraverso i media internazionali. Vanno assolutamente evitati gli spostamenti nell’entroterra e nelle zone desertiche ed i luoghi di eventuali manifestazioni e gli assembramenti.

Si raccomanda inoltre alle imprese italiane, in particolare quelle operanti in aree remote o che ricevono pubblico, di mantenere alta la soglia di attenzione ed incrementare le misure di sicurezza.

AVVERTENZE
• Va assolutamente scoraggiato il turismo individuale specialmente quello effettuato in automobile in zone desertiche. In caso di spostamenti via terra su lunghe distanze, si suggerisce di viaggiare in convogli di più di una vettura, se possibile con autisti locali procurati da grandi alberghi o agenzie di viaggio di reputazione affidabile; e comunque mai nelle ore notturne.
- Lo straniero non può attualmente bere alcolici nei locali pubblici perché vietati, mentre l’importazione e la vendita di alcolici è strettamente limitata. Si consiglia alle visitatrici di evitare abbigliamenti ed atteggiamenti che potrebbero urtare la suscettibilità della cultura islamica tradizionalista.
- L’attraversamento delle frontiere terrestri necessita spesso di tempi estremamente lunghi; si consiglia calma e cortesia.
- Portare con sé un documento di identità in caso di controlli da parte delle forze di polizia locali (conservandone copia in luogo sicuro).

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: la detenzione e l’uso di stupefacenti sono proibiti e severamente puniti.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: è considerato crimine punito con la detenzione per periodi variabili a seconda dei casi e della gravità.

Va ricordato, inoltre, che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in base alle leggi in vigore in Italia.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare il Consolato Onorario a Nouakchott o l’Ambasciata d’Italia a Rabat: ambasciata.rabat@esteri.it (competente per il Paese) per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: La situazione sanitaria è quella tipica di un Paese in via di sviluppo con un’elevata incidenza di malattie infettive. Le strutture sanitarie sono assai carenti. E’ possibile che i farmaci acquistati in loco si rivelino contraffatti.
Si consiglia, pertanto, di portare con sé dall’Italia eventuali farmaci specialistici di propria necessità e di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa internazionale che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza.

Malattie presenti: epatite A e B, tetano, meningite, febbre gialla e malaria.

Avvertenze:  Si consiglia:
• previo parere medico, la vaccinazione contro l’epatite A e B, il tetano, la meningite e la febbre gialla. La profilassi antimalarica è indispensabile tutto l’anno per le persone che dovessero recarsi nella zona di confine con il Senegal, ed è comunque consigliata nel periodo luglio-dicembre per la restante parte del Paese;
• di bere solo acqua e bibite in bottiglia senza l’aggiunta di ghiaccio; utilizzare acqua bollita o minerale anche per l’igiene orale;
• di consumare cibi ben cotti evitando ortaggi e verdure crudi e prodotti soggetti ad una cattiva conservazione.

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.


Viabilità

Patente
Italiana ( per 6 mesi).

Importazione temporanea di veicoli: in dogana viene richiesto il carnet di passaggio. È altresì possibile che, al proprietario dell’autovettura, venga richiesto di firmare una dichiarazione “enagement sur l’honneur” con la quale egli s’impegna a non vendere la sua autovettura durante la sua permanenza nel Paese. La suddetta dichiarazione costituisce, a tutti gli effetti, il permesso alla circolazione per un periodo determinato e può essere successivamente rinnovato, a pagamento, in dogana o presso altri punti di frontiera.

Assicurazione auto
Rc obbligatoria.

Trasporti:
704 km di ferrovia ad un solo binario, di proprietà della Compagnia Statale delle Miniere; 7.660 km di strade, di cui 866 asfaltati; porti a Nuadhibou e Nouakchott; 8 aeroporti con pista asfaltata, di cui 3 con pista di lunghezza tra 2.500 e 3000 metri. Anche se le strade sono generalmente in buono stato, occorre fare attenzione alla sabbia lungo i lati della strada, all’ attraversamento di animali e ai taxis-brousse, che sono spesso causa di incidenti.

Collegamenti con l’Europa:  i collegamenti sono garantiti dalle seguenti compagnie aeree: Air France via Parigi, Royal Air Maroc via Casablanca, Tunis Air, Iberia.