Dati del paese

bandiera della Repubblica Centrafricana Repubblica Centrafricana (RCA) - Africa
 

Capitale: BANGUI
Popolazione: 3.200.00
Superficie: 622.436 km2
Fuso orario: stessa ora rispetto all'Italia; - 1h quando in Italia vige l'ora legale.

Lingue: francese, sango

Religioni: animista, protestante, musulmana, cattolica.

Moneta: Franco CFA

Prefisso dall’Italia: 00236
Prefisso per l’Italia: 0039

Telefonia: per la rete cellulare esistono due operatori, con copertura al momento limitata ai principali centri urbani del Paese.

 

Meteo

poco nuvoloso Bangui, Central African Republic
Temperatura 24°C

Aggiornato al 23/10/2014 05:00

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D’ITALIA  Yaoundé:
Plateau Bastos B.P. 827- Yaoundé
Prefisso telefonico: 00237
Tel. 22203376 – 22212198. - Fax: 22215250
E-mail: ambasciata.yaounde@esteri.it
Sito web: www.ambyaounde.esteri.it
Cellulare reperibilità sede per urgenze: 00237 77709631

  1. vai al sito

 

Indirizzi utili

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Repubblica Centrafricana

Avvisi particolari

Diffuso il 01.08.2014. Tuttora valido.

La Repubblica Centrafricana attraversa una delle crisi piu’ gravi a livello internazionale. La situazione di sicurezza nel Paese, inclusa la capitale Bangui, è estremamente deteriorata. Si   continuano a registrare, soprattutto fuori Bangui, scontri interreligiosi e tra milizie di opposte fazioni.  Aggressioni, atti di vandalismo e di banditismo sono all’ordine del giorno in tutto il Paese, inclusa Bangui. Si sconsigliano pertanto viaggi, a qualunque titolo, verso la Repubblica Centroafricana. A maggior ragione a causa della situazione di instabilità e di insicurezza, il Paese e’ esposto al rischio di infiltrazioni da parte di elementi e non e’ pertanto immune da fenomeni di matrice terroristica.

Agli Italiani residenti in tutto il territorio della Repubblica Centroafricana si raccomanda di osservare la massima prudenza, evitando ogni spostamento non necessario, se non per ragioni di assoluta emergenza, e di tenere periodiche scorte di acqua, cibo e carburante sufficienti.

A tutti i connazionali in ogni parte del Paese si raccomanda di restare in costante contatto con il Console Onorario Giuliani, che  può essere raggiunto ai numeri di telefono cellulare +236 70503008, +236 70503355 (e-mail consulat.italie@hotmail.com) o con l’Ambasciata d’Italia in Camerun, competente anche per la Repubblica Centrafricana, ai numeri: +237 22203376, +237 22212198 (linee fisse), +237 96573412, al cellulare di reperibilità: +237 77709631 o via e-mail ai seguenti indirizzi: ambasciata.yaounde@esteri.it, samuela.isopi@esteri.it. mainopaola@yahoo.fr.



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto: necessario. Per eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire / documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: necessario.

Vaccinazioni obbligatorie: richiesto il carnet di vaccinazione internazionale e la vaccinazione contro la febbre gialla per tutti i viaggiatori di età superiore a 9 mesi.

Formalità valutarie e doganali: vi sono forti restrizioni nell’esportazione di valuta locale. L’Euro è generalmente accettato nei principali alberghi e può essere cambiato in valuta locale nei negozi di cambio del centro e nei principali alberghi. Le carte di credito sono accettate solo negli alberghi di lusso.
E’ vietata l’esportazione di pietre preziose grezze senza un’autorizzazione rilasciata dalle Autorità centrafricane competenti.

 


Sicurezza


Si consiglia di prendere contatto, prima di intraprendere un viaggio nel Paese, con il Consolato Onorario di Bangui o con l’Ambasciata italiana a Yaoundé.

Zone a rischio: Tutte le zone del Paese sono ad alto rischio. Si sconsigliano viaggi, per qualunque ragione, verso la Repubblica Centroafricana.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo. Si raccomanda altresì - una volta in loco - di recare con sè copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.)

Avvertenze
Si consiglia di:
- evitare assolutamente spostamenti nelle ore notturne;
- fermarsi ai blocchi di polizia e mostrarsi cortesi e concilianti;
- usare cautela nell’uso dei mezzi pubblici (taxi collettivi);
- evitare di esibire oggetti di valore quali gioielli, orologi, denaro, ecc.;
- portare con sé solo piccole somme di denaro in contanti;
- non fermarsi e raggiungere immediatamente il posto di Polizia più vicino in  caso di incidente con danni a persone;
- portare con sé solo le fotocopie certificate dei documenti, lasciando gli originali  custoditi in albergo;
- non fotografare il palazzo presidenziale e tutti gli edifici pubblici;
- non scattare foto o video reportage nella capitale.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: il possesso e l’uso di droga sono proibiti dalla legge.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: i reati e gli abusi sessuali contro i minori sono severamente puniti dalla legge locale.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Sono frequenti i controlli della polizia stradale. 

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare il Consolato Onorario di Bangui o l’Ambasciata d’Italia a Yaoundè per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: Gli ospedali, nella capitale Bangui, hanno strutture obsolete e sono scarsamente  attrezzati; negli altri centri urbani e nelle zone rurali gli ospedali sono pressoché inesistenti ed inadeguati rispetto agli standard europei. Vi è inoltre una scarsa reperibilità dei farmaci di base. Si consiglia pertanto di portare con sé una scorta di farmaci per le emergenze e per specifiche patologie di cui si sia affetti.

Si sconsiglia, in ogni caso, di sottoporsi ad interventi chirurgici in loco.

Malattie presenti: Il Paese è classificato come “Zona 3” ad alto rischio malarico. Si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica e si invita a consultare il Focus “Sicurezza sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page di questo sito.

Il tasso di siero positività HIV è ufficialmente del 18% circa.

In passato si sono verificati casi di febbre gialla nel Paese.

Avvertenze: Le vaccinazioni consigliate, previo parere medico, sono: anti-tifo, epatite A e B. Si rimanda al Focus “Sicurezza sanitaria – Malattie infettive e vaccinazioni” per approfondimenti sul tema.

Si consiglia la massima cautela nell'alimentazione ed in particolare di evitare cibi crudi, verdure  crude e di bere acqua minerale in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese.

Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore a  9 mesi.

Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link, nonché di sottoscrivere – prima della partenza – una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).

Avvertenze

Si consiglia la massima cautela nell'alimentazione:
• evitare cibi crudi, verdure non trattate,
• bere acqua minerale in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio.

 


Viabilità

Patente
Internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968).

Documenti per temporaea importazione
E' richiesto il carnet di passaggio in dogana per i vecoli importati temporaneamente. Ulteriori informazioni al sito
www.aci.it/index.php?id=2090


Trasporti: i tre assi stradali principali che partono da Bangui sono asfaltati unicamente per 100 km circa, mentre il resto delle strade è in cattive condizioni, soprattutto nella stagione delle piogge. E’ quindi necessario l’uso di auto fuoristrada 4x4.
Vi sono mezzi di trasporto collettivi (minibus, taxi di foresta) che collegano le varie località del Paese ma occorre accertarsi che i suddetti mezzi rispondano alle norme di sicurezza.
Si sconsiglia, comunque, di viaggiare di notte.

Porti: Bangui (fluviale).
Aeroporti Internazionali: Bangui. I voli internazionali sono assicurati con partenza da Bangui dalle seguenti compagnie: “Airfrance” (un volo la domenica), “Toumai Air Chad” (4 voli settimanali su Douala, Cotonou e N’Djamena). Recentemente sono stati inaugurati i collegamenti aerei della “Kenya Airways” (per Nairobi e Douala) e della “Royal Air Maroc” (per Casablanca).      
Si raccomanda la massima cautela nell’effettuare voli con aerotaxi di piccole compagnie private, generalmente carenti nella manutenzione e, per la maggior parte, non attrezzati per voli notturni.

Carburanti: vi possono essere difficoltà di approvvigionamento di carburante, per cui si consiglia di fare la necessaria scorta per gli spostamenti interni.