Dati del paese

bandiera dell'Uruguay  Uruguay (ROU) - America del sud

mappa dell'Uruguay

Capitale: MONTEVIDEO
Popolazione: 3.300.000
Superficie: 176.215 km²
Fuso orario:  -3h rispetto all'Italia; -5h quando in Italia è in vigore l'ora legale.

Lingue: spagnolo

Religioni: in prevalenza cattolica, con minoranze protestanti ed ebree.

Moneta: Peso uruguayano. L'Ufficio Cambi accetta sia dollari sia euro

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00598 seguito dal prefisso della località o del gestore di telefonia mobile senza lo 0

 

Meteo

poco nuvoloso Carrasco, Uruguay
Temperatura 16°C

Aggiornato al 01/11/2014 07:00

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d’Italia a MONTEVIDEO

Calle José Benito Lamas, 2857 – Montevideo
Telefono: 00598 2 7080542
Fax: 00598 2 7084148
E-mail: ambasciata.montevideo@eteri.it  
 

  1. vai al sito

 

Indirizzi utili

Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Home > I Paesi > Uruguay

Avvisi particolari

Diffuso il 16.09.2014. Tuttora valido.


Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo
Si ricorda, infine, l’opportunità di sottoscrivere, un’assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).



 

Informazioni generali

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all'estero di minori:  si prega di consultare il Focus: “Prima di partire / documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d'ingresso: non richiesto per turismo, fino a 90 giorni di permanenza nel Paese

Vaccinazioni obbligatorie: febbre gialla, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Formalità valutarie:
al momento dell’ingresso nel Paese occorre dichiarare in Dogana solo importi di valuta pari o superiori ai 10.000 (diecimila) dollari USA. Si segnala che è vietata l’importazione di prodotti d’origine animale o vegetale (latticini, carne, salumi, prodotti ortofrutticoli, ecc.), per i quali è necessaria la relativa documentazione sanitaria.

Viaggiatori con Animali (cani e gatti): coloro che intendano viaggiare con cani e/o gatti devono presentare, al momento dell’ingresso nel Paese, il passaporto dell’Unione Europea dell’animale e un certificato ufficiale, rilasciato dalle competenti Autorità sanitarie italiane nei 10 giorni precedenti il viaggio, dal quale risulti che l’animale sia in buona salute ed esente da sintomi di malattie infettive o parassitarie, nonché in regola con la vaccinazione antirabbica (con attestazione precisa della data di vaccinazione e del tipo di vaccino usato). Per i cani è richiesto, inoltre, un certificato attestante il trattamento contro la cisti idatidea (provocata dalle larve di Echinococcus granulosus), con un prodotto contenente come principio attivo “Praziquantel”, da un minimo di 72 ore a un massimo di 30 giorni precedenti l’ingresso nel Paese. Se la permanenza in Uruguay è inferiore ai 30 giorni è possibile rientrare in Italia con gli stessi certificati, in caso contrario è necessario provvedere al loro rinnovo, nei 10 giorni precedenti al viaggio, presso gli uffici competenti del Ministero dell’Agricoltura uruguayano – División Sanidad Animal, ubicati a Montevideo, in calle Constituyente 1476 (secondo piano)  - telefono 02 4126338. Per la normativa riguardante l’ingresso in Uruguay di altri tipi di animali, è possibile informarsi presso le Rappresentanze Consolari d’Uruguay in Italia o direttamente presso il competente ufficio del Ministero dell’Agricoltura uruguayano agli indirizzi reperibili sulla pagina: www.mgap.gub.uy/Viaje con Mascotas.


Sicurezza

Zone a rischio: sono sconsigliati, nella capitale, i quartieri “Borro” (nella periferia nord della capitale), “Cerro Nord” e “Casabó” (nella periferia ovest), “Cuarenta Semanas” (nella periferia nord-ovest), “Euskal Erría” (nella periferia est), considerati “zona rossa” in quanto spesso teatro di gravi fatti di cronaca e difficilmente accessibili alle stesse Forze di Polizia.

Zone di cautela: tutti i quartieri periferici della città. Da visitare con maggiori precauzioni, rispetto al passato, anche il centro storico (“Ciudad Vieja”), in particolare nelle ore serali e notturne, la zona del porto e la zona centro. Occorre, inoltre, visitare con precauzione le zone più lontane dai centri abitati, spesso prive di idonei mezzi di comunicazione o intervento. Il deterioramento delle condizioni di sicurezza  ha raggiunto anche i quartieri residenziali della Capitale, come “Pocitos”, “Punta Carretas” e “Carrasco”, che in passato risultavano sicuri. Ultimamente si sono verificati casi di rapine a mano armata in case, appartamenti, banche, ristoranti ed esercizi commerciali, oltre ai già diffusi episodi di microcriminalità tipici delle aree metropolitane.

Zone sicure: le località turistiche più frequentate e, in generale, i centri abitati.

AVVERTENZE

Si consiglia di:
- adottare particolare attenzione nella guida di automezzi, in particolare agli incroci sia fuori città che nei centri abitati (compresa la capitale). La segnaletica è carente, il fondo stradale è spesso in cattive condizioni ed è a volte assente un’adeguata segnalazione di lavori in corso sulla carreggiata;
- registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito
" DoveSiamonNelMondo"

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: la normativa locale per reati quali uso e possesso di stupefacenti prevede pene severe, analogamente alla normativa italiana. Si segnala che è stata recentemente approvata una legge sulla legalizzazione della marijuana e che è in fase di elaborazione il relativo regolamento attuativo. Tale legge prevede che l’uso sia riservato ai soli residenti e che la distribuzione avvenga nelle farmacie previa iscrizione in apposito registro.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: la normativa prevede pene severe.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

 


Situazione sanitaria


Rispetto al passato, la qualità del servizio sanitario pubblico è visibilmente peggiorata e rimane lontana dai livelli medi europei. L’assistenza a pagamento è invece di buon livello. Il reperimento in loco di medicinali è discreto, ma a prezzi piuttosto elevati. 

Malattie presenti: Come in altri Paesi, anche in Uruguay la tubercolosi è endemica. Si prega di consultare il Focus “Sicurezza sanitaria – Malattie infettive e vaccinazioni” sulla home page di questo sito.
In Uruguay non sono ancora stati rilevati casi di infezione da dengue contratti nel Paese, bensì importati dai Paesi limitrofi. Il Ministero della Salute locale  ha lanciato una campagna al fine di rendere noti i sintomi della malattia e di permettere una diagnosi precoce.

Nelle aree rurali e nelle zone più povere è presente la Tripanosmiasi americana (Malattia di Chagas), per la quale non esiste vaccino e l’unica forma di difesa è la protezione dalle punture di insetti: si veda il Focus “Sicurezza sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page di questo sito.

Avvertenze:
S consiglia, inoltre, di adottare le normali precauzioni igienico-sanitarie. A coloro che intendano recarsi nelle zone interne del Paese o in quelle periferiche della capitale, si raccomanda di  adottare maggiore cautela a causa delle  precarie condizioni di sicurezza, degli standard igienico-sanitari più  bassi con scarsità di centri di assistenza medica. In particolare, in alcuni Dipartimenti sono stati segnalati casi di epatite A, di tubercolosi e di meningite.

Nonostante l’acqua di Montevideo e dei principali centri turistici sia potabile, è preferibile l’uso dell’acqua minerale imbottigliata. Sono sconsigliati i bagni nelle spiagge della capitale.

Si suggerisce di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Vaccinazioni obbligatorie: febbre gialla, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

In Uruguay sono disponibili a pagamento alcuni servizi di emergenza medica che, oltre a fornire un servizio di ambulanza, sono in grado di prestare le prime cure.
Fra i più noti: SEMM (tel. 159), SUAT (tel. 133) e UCM (tel. 147).
Per consultare il medico di fiducia delle Rappresentanze diplomatico-consolari italiane a Montevideo,  rivolgersi al Consolato d’Italia o all’Ambasciata.

Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link, nonché di sottoscrivere, prima della partenza, un’assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).


Viabilità

Patente: italiana

Assicurazione: consigliato il "carnet di passaggio  in dogana" (CPD) per veicoli importati temporaneamente. Per ulteriori informazioni sul CPD si consiglia di consultare il seguente link: www.aci.it/index.php?id=2090

Assicurazione RC in frontiera.

Carburanti:
Benzina super 95 di ottano Costo: 41,80 pesos uruguayos/l.
Benzina premium 97 di ottano Costo: 43,40 pesos uruguayos/l.
Gasolio Costo: 39,90 pesos uruguayos/l.
Gasolio speciale 50,80 pesos uruguayos/l.

Trasporti:
Servizio pullman: collega Montevideo e le località dell’interno del Paese, così come alcune città argentine e brasiliane, con un servizio di medio livello. Il capolinea è situato al “Terminal Tres Cruces” di Montevideo, Blvr. Artigas. Per informazioni ed orari consultare la pagina www.trescruces.com.uy, alla voce “Terminal”.

Servizio taxi: il servizio taxi è di buon livello e discretamente economico. È disponibile, inoltre, un servizio per l’intera giornata (“Remise”).

Servizio traghetti: la compagnia Buquebus collega Montevideo ed altre città uruguayane a Buenos Aires mediante aliscafo. Per informazioni consultare la pagina web www.buquebus.com. La compagnia Colonia Express copre unicamente la tratta Colonia-Buenos Aires (www.coloniaexpress.com.uy). Si segnala la presenza di un nuovo operatore dal dicembre 2007, SEA CAT (www.seacatcolonia.com) che copre la tratta Colonia – Buenos Aires.

Linee aeree europee: non esiste un volo diretto tra l’Italia e l’Uruguay. Gli unici voli diretti che collegano Montevideo all’Europa sono operati dalla compagnia aerea “Air France” (Parigi con scalo a Buenos Aires) e da “Air Europa” (Madrid).  Le principali compagnie aeree europee raggiungono gli aeroporti di Buenos Aires e San Paolo, da dove esistono frequenti collegamenti con Montevideo.

Sono disponibili, altresì, alcuni collegamenti internazionali con l’aeroporto di Punta dell’Este, da San Paolo e da Buenos Aires.

Ogni ulteriore utile informazione può essere reperita sul seguente sito web dell’aeroporto internazionale di Montevideo: www.aic.com.uy.