Dati del paese

 YEMEN (YAR) - Asia
mappa dello Yemen

Capitale: SANA'A
Popolazione: 19.700.000
Superficie: 537.010 km2
Fuso orario: + 2h rispetto all'Italia; + 1h quando in Italia è in vigore l'ora legale.

Lingue: l'arabo è la lingua ufficiale. L'inglese è scarsamente diffuso al pari delle altre lingue occidentali.

Moneta: Rial yemenita

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00967

 

Meteo

poco nuvoloso Sa'Ada / Sadah, Yemen
Temperatura 29°C

Aggiornato al 18/09/2014 09:00

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D’ITALIA A SANA’A 
 
Indirizzo: Hadda St. 131, Sana’a
Tel. +967 1 432587/8/9
Fax .  +967 1  432590
Cellulare di servizio  00967 733662937
E mail: ambasciata.sanaa@esteri.it.
Sito web: www.ambsanaa.esteri.it

 

 

Indirizzi utili

Yemen Club for Touring and Automobile (YCTA).
Universal building, West, 60 meter Rd. Diplomatic  quarter Sana'a
Tel. 00967 1 268750. -  Fax 00967 1  268753

 

Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Home > I Paesi > Yemen

Avvisi particolari

Diffuso il 09.09.2014. Tuttora valido.

Sicurezza

Il Governo sta facendo fronte con sempre maggiore difficoltà al controllo del territorio nei confronti di gruppi armati  di varie estrazioni. Particolarmente critica la situazione nel Sud, dove  le offensive antigovernative stanno ponendo il Paese in serie difficoltà. La situazione anche nella capitale Sana’a rimane particolarmente tesa e pericolosa. Numerosi gruppi armati continuano ad essere presenti in città.
La  minaccia terroristica è molto diffusa, esiste l’elevatissimo rischio di attentati contro strutture governative ed obiettivi occidentali, come pure di rapimenti ed azioni ostili ai danni di cittadini stranieri, in specie occidentali, da  parte di gruppi terroristici di matrice confessionale e di gruppi tribali.
Rischio particolarmente alto di sequestri per i cittadini occidentali. Il Paese rimane ancora alquanto instabile e la sicurezza resta tra le emergenze nazionali.

E’  assolutamente sconsigliato, in questo particolare momento, recarsi in Yemen ed effettuare viaggi in tutto il Paese incluso l’isola di Socotra.

Ai connazionali che – per assoluta necessità- siano rimasti in Yemen, si raccomanda di adottare ogni massima misura di prudenza, evitando luoghi di ritrovo, manifestazioni ed assembramenti specialmente durante il venerdì di preghiera e il fine settimana.
Si segnala altresì che pacchetti per soggiorni turistici in Yemen vengono diffusamente proposti, soprattutto on line. Si prega di diffidare di tali opportunità perche spesso proposte da operatori turistici non affidabili, che non esitano talvolta a proporre l’acquisizione di visti online che possono risultare, come già successo, falsi.

Consultare anche le voci Sicurezza, Sanità e Viabilità della Scheda


Si raccomanda di contattare preventivamente l'Ambasciata per acquisire informazioni aggiornate sulla sicurezza, anche delle strutture alberghiere in cui si prevede di alloggiare, di segnalare comunque la propria presenza immediatamente all'arrivo in Yemen, di attenersi durante la permanenza ai suggerimenti forniti e di registrare i dati relativi al viaggio nel Paese anche sul sito DoveSiamoNelMondo, segnalando ove possibile indirizzo e logistica della propria abitazione durante l’intero periodo di permanenza in Yemen.

Si raccomanda altresì -una volta in loco- di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto:
necessario con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto d’ingresso: necessario. A seguito delle nuove disposizioni delle Autorità yemenite, per motivi di sicurezza, il visto di ingresso, quale che sia la tipologia, dovrà essere richiesto presso l'Ambasciata dello Yemen a Roma.
Si fa presente inoltre che il rilascio del visto é un atto discrezionale delle Autorità del Paese e che l'Ambasciata d'Italia a Sana'a non ha la possibilità di intervento in caso di diniego una volta giunti in aeroporto.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire/ documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Formalità valutarie e doganali: per brevi soggiorni nel Paese non sussistono particolari formalità valutarie. Le valute facilmente convertibili sono l’Euro e Dollaro USA. L’uso della carta di credito e’ limitato ai principali esercizi commerciali. Sono diffusi nelle principali città gli sportelli bancari automatici.

Divieto di importazione: secondo i precetti della religione islamica, è proibita l’importazione di prodotti contenenti carne suina e suoi derivati, nonché tutti gli alcolici.

Limitazione di esportazione:
sono vietati l'acquisto e l'esportazione di manufatti artigianali e di tutti gli oggetti tipici yemeniti che abbiano più di 50 anni.

 


Sicurezza

Per le segnalazioni più recenti sulla situazione di sicurezza consultare l’Avviso Particolare.

ZONE A RISCHIO
 

Tutto il Paese –vedasi sopra.

ZONE DI CAUTELA - AVVERTENZE

In considerazione dei violenti combattimenti che continuano a registrarsi in molte aree dello Yemen e della perdurante instabilità nella stessa capitale Sana’a, si sconsigliano assolutamente viaggi a qualsiasi titolo in tutto il Paese, inclusa l’isola di Socotra (in quanto, per arrivarvi, è obbligatorio lo scalo a Sana’a e a Mukalla). 

Ai connazionali che - per assoluta necessità - siano rimasti in Yemen, si raccomanda vivamente di adottare ogni massima misura di prudenza, evitando luoghi di manifestazioni e di assembramenti specialmente durante il venerdì di preghiera e il fine settimana  limitando allo stretto indispensabile gli spostamenti anche all’interno delle città, di tenersi informati sulla situazione attraverso i mass media locali ed internazionali. Vanno altresì evitati luoghi affollati o di ritrovo comunemente frequentati da occidentali. In caso di assoluta ed improrogabile necessità di effettuare spostamenti all’interno del Paese, si raccomanda di utilizzare voli aerei evitando di muoversi via terra.

Si consiglia ai connazionali che si recano nel Paese a vario titolo di registrare i dati relativi al viaggio nello Yemen e gli spostamenti sul territorio sul sito Dove siamo nel mondo     

Vanno evitati luoghi di eventuali manifestazioni .  

Si sconsiglia comunque il turismo individuale e quello non organizzato, solo qualora le condizioni sopra richiamate consentissero di riprendere le attività turistiche.  I viaggi nello Yemen andrebbero ben organizzati in gruppi, avvalendosi di agenzie di viaggio che si conformino ad adeguati standard di sicurezza per i propri clienti. 

Si raccomanda di rispettare gli usi e costumi locali e le prescrizioni religiose. E’ vietato l'accesso nelle moschee ai non musulmani. Non consumare alcolici in pubblico. Non rivolgersi, in pubblico, alle donne yemenite e non cercare di fotografarle. 

Si fa presente che è necessario un permesso turistico per spostarsi fuori da Sana'a, rilasciato dalla Polizia turistica, che si ottiene tramite i Tour Operators locali.  

Si consiglia di limitare i percorsi in automobile fuori Sana’a a causa del cattivo stato delle strade ed anche per gli aumentati rischi di sequestro. 

Si sconsiglia di mettersi in viaggio dopo il tramonto a causa della mancanza sulle strade di illuminazione e di barriere guard-rail e si raccomanda di non uscire dagli itinerari consigliati dalle guide a causa della residua presenza di campi minati.

Sempre nel rispetto delle condizioni richiamate nel capitolo sicurezza, si raccomanda agli operatori turistici di far pervenire all'Ambasciata d'Italia a Sana'a, prima della partenza per lo Yemen, l'elenco dei viaggiatori italiani ed un recapito del corrispondente in loco. 

Si segnala che non sempre la manutenzione degli aerei sui voli interni è adeguata agli standard europei.   

Si segnala, infine, che l'Ambasciata d'Italia non può intervenire sulle Compagnie Aeree in caso di mancato imbarco per overbooking o a seguito di mancata riconferma della partenza. Pertanto tutti i voli di ritorno devono essere riconfermati alcuni giorni prima della partenza. 

NORMATIVA LOCALE

È proibito:

- fotografare le zone militari, le caserme, l'interno degli aeroporti, nonché i passanti senza il loro consenso;

- esportare reperti archeologici (si rischia l’arresto);

- assumere stupefacenti (vigono pesanti pene detentive);

I rapporti omosessuali sono puniti dalla legge locale.

E’ prevista la pena di morte per abusi sessuali o violenze contro i minori. 
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione)  vengono  perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

La Polizia, che presidia le principali arterie stradali ed i luoghi di riunione delle grandi città, nonché le principali vie di comunicazione nei Governatorati dell’interno, costituisce un valido punto di riferimento in caso di problemi. Qualora insorgessero problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia  al di  informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

 


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: gli ospedali sia pubblici che privati sono decisamente carenti e al di sotto degli standard europei.
 
Malattie presenti: È presente la malaria in tutte le zone pianeggianti e costiere del Paese e sull’isola di Socotra. Casi di dengue (causati dalla puntura della zanzara Aedes Aegypti)  sono registrati nella regione costiera della Tihama (Hodeida, Zabid), nei governatorati meridionali di Shabwa, dell’Hadramaut (Mukalla), di Taiz e di  Al Dhala. Nelle zone costiere ed in particolare in quelle dell’Hadramout si registrano focolai di febbre dengue più virulenti  .
Focolai di lesmaniosi cutanea (nota anche come bottone d’Oriente) sono stati registrati nelle località turistiche di Seiyun, Tarim e dintorni (Governatorato dell’Hadramaut). Tale malattia si trasmette attraverso la puntura di pappataci infetti  (flebotomi).
Da ultimo, va registrata una preoccupante epidemia di morbillo in corso che ha fatto scattare l’allarme in varie parti del Paese (soprattutto nel sud).

Avvertenze:  Si consiglia a coloro che intendono recarsi nel Paese:  di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario  o il trasferimento in altro Paese.
Previo parere medico,sono consigliate  le vaccinazioni contro, l’epatite A e B (molto diffusa nel Paese) e quelle contro il tifo, la difterite, il tetano, la poliomielite ed il morbillo, la profilassi antimalarica, in particolare a coloro che devono soggiornare per lunghi periodi nelle zone costiere del Mar Rosso e dell’Oceano Indiano e nell'isola di Socotra (durante la stagione dei monsoni aprile- ottobre)
Si consiglia di bere solo acqua minerale (verificare che la bottiglia sia sigillata), di non aggiungere ghiaccio nelle bevande e di non mangiare carne cruda, frutta già sbucciata e verdura cruda.
Esistono restrizioni all’ingresso nel Paese per le persone affette dal virus HIV, virus peraltro diffuso nello Yemen.
 
Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori superiori ad un anno di età, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è endemica.

 


Viabilità

Patente
permesso locale accompagnato dalla patente italiana

Assicurazione
Locale (consigliata una formula che copra tutte le ipotesi di sinistro).
Importazione temporanea
E' richiesto il carnet di passaggio in dogana per veicoli importati temporaneamente ;ulteriori informazioni al sito www.aci.it/index.php?id=2090



Collegamenti: La Compagnia aerea Yemenia ha ripreso, dal 15 dicembre 2013, i collegamenti diretti con Roma due volte la settimana.
Oltre alla Yemenia, le principali compagnie aeree che operano in Yemen sono Egypt Air, Emirates, Qatar Airways, Turkish Airlines.