Dati del paese

 Zimbabwe (EAZ) - Africa

 

Capitale: HARARE
Popolazione: 12.6 milioni (Central Statistical Office – CSO, stima che non tiene conto della forte emigrazione clandestina);
Superficie: 390.750 km2
Fuso orario: +1 h rispetto all'Italia; stessa ora quando in Italia vige l'ora legale.

Lingue: inglese, shona, ndebele

Religione: cattolica, anglicana e vapostori (chiese spirituali).

Moneta:  il dollaro zimbabwano è ancora la valuta ufficiale, ma il suo corso è stato “congelato” dall’aprile 2009.
Le transazioni avvengono in dollari USA .

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 00263 (4 per Harare, 9 per Bulawayo, 54 per Gweru, 20 per Mutare).

 

Meteo

sereno Harare Kutsaga, Zimbabwe
Temperatura 25°C

Aggiornato al 20/10/2014 09:00

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d’Italia Harare

Indirizzo: 7 Bartholomew Close, Greendale, P O Box 1062, HARARE
Tel: 00263-4- 497373/497200 -00263-4-498190
Telefax: 00263-4-498199
Cellulari di emergenza: 00263-772249460
       
Satellitare: 00870-762.068.368
Satellitare Fax Segreteria: 00870-763228198
Satellitare Centralino: 00870-763068368

E-mail: ambasciata.harare@esteri.it

 

Indirizzi utili

Pronto soccorso  00263-4-251067
Soccorso stradale: 00263 4 705 959

Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Home > I Paesi > Zimbabwe

Avvisi particolari

Diffuso il 26.09.2014. Tuttora valido.

In caso di viaggi in Zimbabwe si consiglia prudenza nelle zone centrali delle principali città (Harare, Bulawayo) e nelle aree rurali più remote per il possibile verificarsi di episodi di criminalità comune ai danni di turisti stranieri.

Le principali località turistiche del Paese (Cascate Vittoria, Parchi naturali) sono invece  relativamente sicure. Si consiglia, in generale, di adottare cautela negli spostamenti, soprattutto dopo il tramonto.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo.

Per quanto riguarda le informazioni di natura sanitaria, si prega di attenersi a quanto riportato alla voce “SANITA’ - AVVERTENZE” della Scheda Visitatori Temporanei.

 



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese:

Passaporto:
necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso nel Paese.  Per le eventuali modifiche a tale norma, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito. 

Visto d’ingresso: necessario, viene rilasciato, in frontiera, all’arrivo nel Paese. Il costo per un’entrata singola è di USD 30, per un’entrata doppia di USD 45; per un’entrata multipla di 55 USD.

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna

Formalità valutarie e doganali: All’atto dell’ingresso nel Paese non è previsto alcun limite all’ammontare in valuta straniera che è possibile portare con sé ma al momento di lasciare il Paese non possono essere esportate cifre in contanti superiori a 1.000 Dollari USA o analogo valore in altre monete. I viaggiatori trovati in possesso di cifre superiori rischiano la confisca delle somme eccedenti e di dover comparire in giudizio per esportazione illegale di valuta.

E’ vietato introdurre oggetti pericolosi e materiale pornografico. Per l’importazione di alcuni articoli (armi e munizioni, pietre preziose e semipreziose, animali, prodotti agricoli, ecc...) è necessario munirsi di uno speciale permesso. Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito web della “Zimbabwe Revenue Authority”: http://www.zimra.co.zw.

Al momento di lasciare il Paese è prevista una tassa d’imbarco aeroportuale di 30 USD (attualmente compresa nel prezzo del biglietto aereo).

L’esportazione di oggetti in avorio è consentita solo in presenza di un’autorizzazione rilasciata al momento dell’acquisto dall’autorità competente (“National Park & Wildlife”) e nel rispetto delle regole CITES.


Sicurezza

Le difficili condizioni di vita della maggior parte della popolazione hanno causato, negli ultimi anni, un aumento degli episodi di criminalità (in particolare furti, scippi e violazioni di domicilio).

Gli stranieri, considerati benestanti, possono essere oggetto di attenzione da parte di malviventi nei pressi di alberghi, ristoranti, centri commerciali e nelle aree turistiche.

Si consiglia ai viaggiatori di non lasciare il loro bagaglio incustodito negli aeroporti e nelle stazioni degli autobus. Si consiglia, inoltre, di evitare di portare con sé oggetti di valore e grandi somme di denaro che possono essere custoditi nelle cassette di sicurezza degli hotel.

Si sconsiglia vivamente di guidare di notte, a causa dell’elevato pericolo di incidenti stradali, di assenza di illuminazione e segnaletica stradale e delle condizioni spesso pessime delle strade (vedi, a tale proposito, anche la sezione dedicata alla viabilità).
Evitare inoltre  di guidare di notte fuori dai centri abitati e nei sobborghi della città. Sono stati riportati con una certa frequenza episodi di rapina quando si è fermi con l’auto ad un semaforo o in mezzo al traffico.

Si sconsiglia di fotografare agenti di Polizia, posti di blocco, fattorie occupate o edifici ed installazioni governative. La “State House” e la residenza ufficiale del Presidente sono considerati obiettivi sensibili e sono pertanto fortemente vigilati.

Esiste un nucleo di Polizia per la protezione degli stranieri, ma risulta scarsamente operativo.

Esiste la pena di morte per il reato di omicidio. Le infrazioni sono punite a norma di legge che viene applicata “erga omnes”.  

Lo smarrimento o il furto del passaporto deve essere denunciato presso la Polizia locale e riportato all’Ambasciata d’Italia ad Harare.

Zone a rischio:  le zone agricole, spesso teatro di episodi di violenza di matrice politica, per evitare il possibile rischio di restarne coinvolti.

Zone di cautela: il centro della capitale e le vie adiacenti, soprattutto in momenti di scarso affollamento e nelle ore notturne.

Zone sicure: le principali località turistiche (cascate Vittoria, Parchi naturali) sono al momento relativamente sicure.

Avvertenze:

Si consiglia di:
• essere prudenti nelle zone del centro di Harare e Bulawayo e nelle principali città;
• evitare le strade poco frequentate, anche nelle città più piccole quali Gweru e Mutare;
• evitare di circolare di notte e, se possibile, non spostarsi da soli;
• munirsi di fotocopia del documento d’identità lasciando l’originale custodito in albergo;
• non ostentare gioielli e portare con sé poco denaro contante;
• usare molta prudenza alla guida di veicoli a causa dei numerosi incidenti stradali;
• stipulare una assicurazione internazionale che preveda la copertura delle spese in caso d’incidente automobilistico.

Si consiglia, inoltre, di registrare i propri dati e quelli relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito DoveSiamoNelMondo.

Si invita a valutare con prudenza le offerte di organizzazione di “safari” che non provengano da agenzie conosciute e specializzate nel settore. Si segnalano incidenti, a volte gravi, nel corso di escursioni organizzate da agenti di viaggio locali spesso dovuti all’imprudenza dei turisti. 

Si raccomanda di non sottovalutare i rischi derivanti da attività potenzialmente rischiose (safari, “rafting” e canoa nelle acque dei fiumi, voli con aerei privati od elicotteri) e di seguire le indicazioni suggerite dai responsabili. 

Caccia: i turisti che desiderano effettuare battute di caccia devono essere accompagnati da operatori provvisti di licenza rilasciata dallo “Zimbabwe Ministry of Environment and Tourism”. Per assumere dettagliate informazioni si consiglia di contattare l’Ambasciata dello Zimbabwe a Roma e di munirsi dell’appropriata documentazione prima di partire.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: l’uso della droga è vietato ed il suo possesso è illegale e perseguito dalla legge.

Normativa prevista per sfruttamento sessuale dei minori: è vietato introdurre materiale pornografico anche per uso personale; nei confronti di chi ne viene trovato in possesso viene aperto un procedimento penale.  

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare immediatamente l’Ambasciata in Harare (Tel. 002634497373 – 497200;
Cellulare n. 00263772249460 o il Console Onorario a Bulawayo (Tel. 00263964544; Cellulare: 00263-712604829)  presente nel Paese per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

Le strutture sanitarie pubbliche sono di livello inadeguato, esistono tuttavia delle strutture private di livello discreto. In caso di specifiche patologie è necessario recarsi in Europa o in Sud Africa (esiste al riguardo un efficiente servizio di aereo ambulanza: “Medical Air Rescue Service” - Tel. 00263-4-734513/4/5; Fax. 00263-4-734517).

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in Sud Africa.

Con i problemi politico-sociali che hanno caratterizzato lo Zimbabwe nell'ultimo decennio, vi è stato un degrado delle infrastrutture che ha portato a conseguenze anche dal punto di vista igienico sanitario. Sono infatti emerse alcune patologie che sembravano essere state debellate: tubercolosi, dissenteria bacillare, meningite, carbonchio, epatite virale e tifo.

Lo Zimbabwe è uno dei Paesi più colpiti dall’AIDS. Qualunque intervento chirurgico in loco che preveda, in particolare, trasfusioni di sangue, espone il paziente al rischio di contrarre l’infezione. Vi è un’alta incidenza stagionale della malaria nelle località del bassopiano. Si raccomanda, pertanto, a coloro che intendano recarsi nelle suddette zone - soprattutto nel periodo che va da gennaio ad aprile - la profilassi anti-malarica previo parere medico. (si veda FOCUS “Sicurezza sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page di questo sito).

Nelle suddette zone vi è anche il rischio di contrarre la tripanosomiasi africana, o malattia del sonno, per la quale non esiste nessuna vaccinazione o profilassi farmacologica e per la cui terapia è necessaria una ospedalizzazione. La prevenzione consiste nel ridurre il contatto con la mosca tsetsè attraverso l'utilizzo di un abbigliamento appropriato e di repellenti.
Esiste anche il rischio di contrarre la bilharzia, prevalentemente nelle zone rurali e peri-urbane, per la quale non esiste nessuna vaccinazione o profilassi. E' quindi sconsigliato nuotare o bagnarsi in zone di acqua dolce (fiumi, laghi, stagni, pozze, ecc.) vicine a luoghi popolati.

Avvertenze

 Si consiglia di:
- bere acqua minerale in bottiglia o comunque assicurarsi che sia stata bollita e filtrata;
- non aggiungere ghiaccio nelle bevande;
- lavare con cura e con disinfettanti le verdure e gli ortaggi freschi.

In caso di medicazioni, iniezioni o simili pretendere sempre l’impiego di materiale sterile monouso.


Viabilità

Patente

Internazionale (modello Convenzione Ginevra 1949 o  Vienna 1968).

Assicurazione a breve termine: un visitatore deve munirsi di un'assicurazione a breve termine alla frontiera.

Documenti per veicoli importati temporaneamente
E' necessario il carnet di passaggio in dogana; ulteriori informazioni al sito  www.aci.it/index.php?id=2090

Norme di guida
Guida a sinistra.

Equipaggiamento obbligatorio
Casco di protezione per motociclisti :Obbligatorio per tutti

Cinture di sicurezza: obbligatorie sui sedili anteriori. Un bambino sotto i 10 anni deve sedersi sui sedili posteriori. Qualora non vi siano sedili posteriori, può sedersi davanti ma a condizione che vi sia un dispositivo di sicurezza adatto alla sua età.

Triangolo o lampeggiatori d'emergenza: Triangolo obbligatorio per i  mezzi oltre 2,3 t.
 
Pneumatici: non deve essere visibile la trama interna.

Luci:per i motocicli è facoltativo tenere accese le luci di giorno.

Tasso alcolemico nel sangue
Limite consentito: il tasso alcolico massimo ammesso nel sangue di un conducente è 0,08%

Test di rilevamento: la polizia richiede ad un conducente di sottoporsi ad un test dell'alito o ad un prelievo di sangue a seguito di un'infrazione o se vi è una buona ragione per sospettare che sia sotto l'influenza dell'alcol.

Trasporti: il carburante è normalmente reperibile nelle stazioni di servizio in tutto il Paese.
Gli autobus intercity, eccetto quelli di lusso, sono rischiosi a causa del sovraffollamento e dell’inadeguata manutenzione. Guidando di sera bisogna prestare particolare attenzione ai pedoni che spesso camminano sul ciglio delle strade prive di illuminazione. Nelle strade extraurbane è frequente l’improvviso attraversamento di animali. Spesso accade che i veicoli in transito di notte siano sprovvisti di luci o rifrangenti e che la segnaletica stradale sia scarsa o inesistente. La guida è a sinistra.

Per quanto riguarda i collegamenti con l’Europa, la compagnia di bandiera Air Zimbabwe effettua voli per Londra due volte alla settimana (mercoledì e domenica), mentre le compagnie Ethiopian Airlines e Kenya Airways assicurano voli giornalieri rispettivamente via Addis Abeba e via Nairobi. La South Africa Airways e la British Airways effettuano voli giornalieri da Harare a Johannesburg da dove vi è la possibilità di prendere voli per l’Europa.