Bagagli smarriti e danneggiati

Le tutele previste per i passeggeri in caso di danneggiamento/mancata riconsegna del bagaglio sono stabilite da due Convenzioni internazionali: la Convenzione di Montreal e la Convenzione di Varsavia.

All’arrivo a destinazione, in caso di mancata riconsegna o danneggiamento del bagaglio registrato (per il quale viene emesso il “Talloncino di Identificazione Bagaglio”), il passeggero deve compilare un rapporto di smarrimento o di danneggiamento.

La constatazione dell’evento deve essere effettuata, prima di lasciare l’area riconsegna bagagli, presso gli uffici Lost and Found dell’aeroporto di arrivo, utilizzando gli appositi moduli comunemente denominati PIR (Property Irregularity Report).

In caso di smarrimento, danneggiamento, ritardata consegna del bagaglio registrato, il passeggero ha diritto ad un risarcimento fino a 1.000 DSP (Diritti Speciali di Prelievo) in caso di compagnie aeree dell’Unione europea e dei Paesi che aderiscono alla Convenzione di Montreal, fino a 17 DSP (Diritti Speciali di Prelievo) per kg in caso di compagnie aeree dei Paesi che aderiscono alla Convenzione di Varsavia, salvo che il passeggero abbia sottoscritto una assicurazione integrativa.

Per saperne di più vai alla sezione del sito ENAC I Diritti dei Passeggeri – Domande Frequenti.