La trasparenza delle tariffe

Le compagnie aeree e le agenzie di viaggio devono assicurare la massima trasparenza delle tariffe aeree dei voli in partenza da aeroporti dell'Unione europea operati sia da vettori comunitari che extracomunitari.

Le tariffe indicate devono essere "all inclusive" e le singole voci che le compongono specificate, almeno per quel che riguarda:

 

  • tariffa aerea passeggeri e merci;
  • tasse;
  • diritti aeroportuali;
  • altri diritti, tasse o supplementi connessi ad esempio alla sicurezza o ai carburanti.

La normativa comunitaria, comunque, impone la massima trasparenza anche per i supplementi di prezzo opzionali, come ad esempio l'assicurazione di viaggio o le tariffe supplemento bagagli, che devono essere comunicati in modo chiaro e non ambiguo all'inizio di qualsiasi processo di prenotazione (tramite agenzia di viaggio, site internet o altro canale).

L'inclusione di questi supplementi nella tariffa aerea deve avvenire con l'espresso consenso dell'interessato (opt in) e non può essere inserita in maniera automatica dal venditore (opt out).

Per saperne di più vai alla sezione del sito ENAC Trasparenza delle tariffe.