Dati del paese

bandiera della Francia Francia (F) - Europa

Capitale: Parigi  
Popolazione: 60.327.000  
Superficie: : 543.965   Km2 (esclusi Dipartimenti e Collettività d’Oltremare: D.O.M. e C.O.M. – ex T.O.M.)
Fuso orario: stessa ora italiana. 

Lingue:  francese

Religioni: cattolica con minoranze musulmane, protestanti, ebraiche.

Moneta: Euro   

Prefisso dall'Italia: 0033  (segue n° abbonato senza il primo zero)

Prefisso per l'Italia: 0039 (segue numero abbonato, compreso lo zero iniziale) 

 

Meteo

poco nuvoloso Paris / Le Bourget, France
Temperatura 17°C

Aggiornato al 20/08/2014 09:30

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d'Italia a Parigi
51, Rue de Varenne- 75343 Paris. Cedez 07
Tel: 0033 1 49 54 03 00 - Fax: 0033 1 49 54 04 10
Cellulare di Servizio per emergenze: 06 80 25 67 00 (operativo nei fine settimana e giorni festivi)
e-mail: ambasciata.parigi@esteri.it
sito web http://www.ambparigi.esteri.it

 

Indirizzi utili

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Francia

Avvisi particolari

Diffuso il 07.07.2014. Tuttora valido.

SICUREZZA

La Francia condivide con il resto dell'Europa il rischio di poter essere esposta al terrorismo internazionale.
L'impegno della Francia nel contrasto al terrorismo in diversi teatri africani, ed in particolare l’intervento in Mali, hanno peraltro determinato un innalzamento su tutto il territorio nazionale del grado di allerta anti-terroristica che comporta soprattutto una maggiore vigilanza degli apparati di sicurezza  in luoghi sensibili quali stazioni ferroviarie, aeroporti, valichi di frontiera etc.

Si segnala che, causa maltempo, soprattutto nei mesi invernali, potrebbero registrarsi disagi nel traffico stradale ed aereo (si veda anche la sezione FOCUS – ALLARMI METEO sulla home page di questo sito).

Per quanto riguarda le isole Réunion e Mayotte (territori francesi d'oltremare) si informa che - durante i mesi di gennaio, febbraio e marzo (stagione calda) - il clima é caratterizzato da forti precipitazioni che possono anche assumere la forma di fenomeni ciclonici. Le temperature medie possono diventare estremamente elevate. E’ pertanto consigliabile programmare i viaggi negli altri periodi dell’anno.


Si raccomanda ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito Dove siamo nel mondo e di sottoscrivere una assicurazione che copra anche le spese sanitarie e l’eventuale trasferimento aereo in altro Paese o il rimpatrio del malato.

In caso di viaggi di gruppo a Lourdes, si consiglia, infine, di rivolgersi ad agenzie turistiche di comprovata esperienza ed affidabilità.



 

Informazioni generali

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L'ACCESSO AL PAESE:

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio:  è necessario viaggiare con uno dei documenti non scaduto. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Per turismo: carta d'identità o permesso di soggiorno per gli stranieri residenti in Italia
 (Paese Schengen).

Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione del FOCUS “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page di questo sito.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.


Visto
: non necessario.
I cittadini italiani, che non esercitano alcuna attività lavorativa/professionale possono circolare e soggiornare liberamente in Francia per periodi anche superiori ai 3 mesi, a condizione di essere in possesso di carta di identità o di passaporto in corso di validità.  I pensionati ed in generale le persone che non svolgono alcuna attività lavorativa, per i soggiorni superiori ai 3 mesi devono possedere, per se stessi ed i membri delle loro famiglie, risorse finanziarie sufficienti,  nonché stipulare una assicurazione “malattia-maternità”. Gli studenti devono essere inscritti ad una Istituzione scolastica, seguire regolari corsi di studio o di formazione professionale, e, parimenti, possedere risorse sufficienti per sé ed i membri della famiglia, nonché stipulare una assicurazione “malattia-maternità”. Per il disbrigo di alcune pratiche amministrative, come ad esempio l’apertura di conti correnti presso Istituti di Credito, viene in qualche caso richiesta la Carta di Soggiorno che le Prefetture comunque rilasciano su istanza dell’interessato, sebbene tale documento non sia più obbligatorio, in base alla normativa vigente. In alcuni casi, da parte delle Prefetture, può essere richiesto di comprovare e motivare la richiesta di rilascio del documento.
Per lavoro: per i cittadini italiani valgono le norme comunitarie.

Formalità valutarieè opportuno  consultare sul sito “ www.agenziadogane.it” le rubriche ”Consigli per il viaggiatore”e la “ Carta doganale del viaggiatore” che contengono le principali disposizioni doganali in vigore per i viaggi nell’ambito dei  Paesi comunitari ed extra comunitari. 
Anche il sito delle dogane francesi “
www.douane.gouv.fr ” contiene informazioni utli alla pagina “Particuliers”, rubrica “Les conseils aux voyageurs à leur arrivée en France”.

 

IMPORTAZIONE LIMITATA

Armi:  esistono diverse categorie di armi per conseguenti diverse discipline: nella maggior parte dei casi, l’importazione è soggetta ad una autorizzazione che deve essere preventivamente richiesta alle Dogane francesi.
Le diverse procedure necessarie sono descritte sul sito Internet  delle dogane (www.douane.gouv.fr).

Direction Générale des Douanes
23 bis rue de l'Université
75700 Paris 07 SP

Carne:  non vi sono restrizioni generali all’importazione di carni e derivati per chi viaggia all’interno dell’Unione Europea, limiti temporanei possono essere disposti in caso di emergenze sanitarie. Le importazioni di questo genere di merci da Paesi extra UE sono disciplinate dal regolamento (CE) n°206/2009

Piante:  il commercio internazionale (importazione, esportazione, ri-esportazione) di alcune specie di fauna o flora, parti o prodotti da queste specie è regolata dalla Convenzione di Washington e dal regolamento (CE) n°338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996, modificato dal regolamento (CE) n°1332/2005 della Commissione del 9 agosto 2005 e dal regolamento n°865/2006 della Commissione del 4 maggio 2006). Per avere informazioni su particolari discipline di importazione, ci si può rivolgere a:

Ministère de l'agriculture, de l'agroalimentaire et de la forêt
Direction générale de l'alimentation
Sous-direction de la qualité et de la protection des végétaux
251, rue de Vaugirard,
75732 Paris Cedex 15

Oro :  l'esportazione, l'importazione o il transito di queste merci rimane vincolato alla dichiarazione in dogana, se proveniente o destinata a Paesi terzi dell’Unione Europea.

Medicine: Un visitatore può importare medicine per il proprio uso personale.  Se si tratta di medicine stupefacenti e psicotrope che fanno parte di un trattamento medico, deve essere esibito un certificato medico o una ricetta. La quantità di medicine importate non deve superare la quantità necessaria per la durata del soggiorno. Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Agence nationale de sécurité du médicament et des produits de santé
Direction de l'évaluation du médicament
143-145 boulevard Anatole France
93285 Saint-Denis
tel. 0033-1.55.87.34.32
Internet: http://ansm.sante.fr/

DIVIETI DI IMPORTAZIONE :
armi da guerra, esplosivi, coltelli a serramanico, pistole scacciacani
narcotici, stupefacenti e prodotti tossici, contraffazioni
carne e insaccati provenienti dai paesi africani
rilevatori radar: il trasporto o l'uso di tali apparecchi è rigorosamente vietato.

LIMITAZIONI ALL'ESPORTAZIONE
Armi e munizioni: si deve ottenere un'autorizzazione di uscita presso la Direction Générale des Douanes (23 bis rue de l'Université -  75700 Paris 07 SP - tel. 0033-825308263
Internet: http://www.finances.gouv.fr/douanes

L’esportazione di metalli preziosi, gioielli, oggetti d'arte e oggetti da collezione è soggetta all’applicazione di una tassa forfettaria. Si consiglia ai visitatori che desiderino esportare tali oggetti, di contattare i servizi doganali per ottenere tutte le informazioni sulle formalità in vigore, sopratutto nei casi di acquisto da privati.

Per i beni culturali (quadri, antichità, ecc.) esistono delle restrizioni nell’esportazione. Per ulteriori informazioni rivolgersi ai servizi doganali.

Contraffazioni: E' vietato il possesso o l'esportazione di qualsiasi oggetto contraffatto.

Animali domestici
Tutti i cani e gatti dovranno essere muniti del nuovo passaporto europeo per gli animali domestici, disponibile presso qualsiasi veterinario, contenente informazioni dettagliate, che attestino l’esecuzione di una vaccinazione antirabbica in corso di validità. L'animale deve essere identificato mediante un microchip elettronico.


Sicurezza

La situazione relativa alla sicurezza è buona. Il Paese condivide con il resto dell’Europa il rischio determinato dal terrorismo internazionale.
Zone a rischio:  nessuna.

Zone di cautela: le grandi città come Parigi, Marsiglia, Lione e Nizza richiedono particolare attenzione a causa della diffusa microcriminalità a danno di turisti. Occasioni di pericolo possono crearsi a causa delle tensioni sociali, nelle periferie dei grandi agglomerati urbani.

Zone sicure: tutto il Paese, con le normali precauzioni delle grandi città.

Avvertenze
Sono recentemente aumentati gli atti di microcriminalità a danno di turisti che visitano la Costa Azzurra ed in particolare Nizza, dove sono state registrate numerose denunce per piccoli furti effettuati da delinquenti in moto che, accostandosi ai turisti o alle autovetture in sosta ai semafori, scippano borse o valori.

Per il turismo in camper è vivamente consigliata, durante l'intero arco della giornata, la sosta in aree attrezzate o vigilate, lungo tutta la fascia mediterranea.

CORSICA: si raccomanda, prima di partire per la Corsica, di acquisire utili informazioni sulla regolarità dei trasporti presso le compagnie di navigazione oppure presso le compagnie aeree a causa di problemi che interessano il settore dei trasporti.
Si consiglia comunque cautela nelle zone periferiche di Ajaccio e Bastia a causa di numerosi furti di automobili e motociclette e di effetti lasciati incustoditi.
E' da evitare il campeggio libero, proibito in molte zone.
Si consiglia di non creare contrasti con la popolazione locale e, in caso di difficoltà, di rivolgersi immediatamente alle forze dell'ordine e al Consolato Generale d'Italia a Marsiglia.
Si suggerisce inoltre di informarsi:
- sulla viabilità delle strade di montagna che in alcuni casi sono molto strette con difficoltà di manovra per le auto;
- sulla regolamentazione ed i divieti in vigore per la navigazione, la pesca e le immersioni e sulle condizioni meteorologiche. Vengono comminate pesanti sanzioni ai trasgressori di tali regolamenti.
Si consiglia, infine, di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare in Francia ed in Corsica sul sito Dove siamo nel mondo

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti):
la legislazione in Francia in materia di droga, anche di droghe leggere, è particolarmente severa ed i controlli sono continui sia nelle grandi città (metropolitana, treni, grandi magazzini, etc.), sia nei maggiori centri di villeggiatura. Controlli minuziosi sono anche effettuati alle frontiere ferroviarie, aeree e stradali. Una condanna per traffico di droga è generalmente accompagnata da consistenti pene pecuniarie accessorie.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori.

La legislazione in materia è severa.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti anche al loro rientro in Italia sulla base delle convenzioni europee e delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia  (stato di fermo o arresto) si consiglia di  informare l’Ambasciata o il Consolato italiano territorialmente competente per la necessaria assistenza (lista degli Uffici consolari sul sito www.ambparigi.esteri.it pagina “rete consolare”).


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: La situazione relativa alla sanità è ottima.

Malattie presenti: niente da segnalare

Avvertenze: I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è distribuita dal Ministero delle Economia e delle Finanze. Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it  (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).

E' comunque consigliabile munirsi anche di un'assicurazione sanitaria privata che preveda oltre alla copertura di eventuali spese sanitarie  anche il rimpatrio aereo o il trasferimento del malato in un altro Paese.

Nessuna vaccinazione obbligatoria


Viabilità

Patente: italiana

Assicurazione auto: è valida l'assicurazione italiana senza necessità della carta verde.

Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata .

Norme di guida 

E'  obbligatorio, come in Italia, avere a bordo del veicolo un gilet catarifrangente e un triangolo di segnalazione.

Casco di protezione per motociclisti: obbligatorio per guidatore e passeggero di un ciclomotore o di un motociclo. 

Cinture di sicurezza: è obbligatorio indossarle nelle autovetture private, sia per il conducente che per tutti i passeggeri che occupino un sedile che ne sia dotato. Il conducente ha la responsabilità di assicurarsi che tutti i passeggeri di meno di 18 anni allaccino le cinture o altri sistemi di ritenuta.  L'uso della cintura di sicurezza è ugualmente obbligatorio negli autobus e nei pullman di peso superiore alle 3,5 t che ne sono dotati.

Seggiolini per bambini: un bambino di età inferiore a 10 anni non può viaggiare sul sedile anteriore salvo nel caso tutti i sedili posteriori siano occupati da altri bambini di meno di dieci anni o qualora i sedili posteriori non siano equipaggiati da cinture di sicurezza. Vi è quindi l'obbligo di farlo viaggiare con un sistema di ritenuta o con un seggiolino omologato ed adeguato alla sua taglia; tale regola si applica anche ai veicoli immatricolati all'estero. Le norme in proposito prevedono un seggiolino coricato per un bambino di peso inferiore a 13 kg (o un lettino a navicella per i bambini di peso inferiore a 10 kg); un seggiolino avvolgente o con imbracatura di sicurezza per i bambini di peso da 9 a 18 kg; ed infine, a partire da quelli aventi peso di 15 kg fino all'età di 10 anni, un seggiolino rialzante combinato con cintura, o imbracatura.
Non è consentito sistemare un bimbo nel seggiolino coricato sul sedile anteriore se il veicolo è provvisto di "air-bag" a meno che questo non venga disattivato.

Luci: si raccomanda l'uso delle luci anabbaglianti anche di giorno per una maggiore visibilità, sia dentro che fuori dai centri abitati.  Per i motocicli, l'utilizzo degli anabbaglianti è obbligatorio sia di notte che di giorno. È altresì obbligatorio per i ciclomotori immatricolati dopo il 1 luglio 2004. 

Catene da neve: I veicoli in circolazione su strade innevate devono essere equipaggiati di catene da neve o pneumatici invernali ( con la sigla M+S)quando gli appositi segnali ne indicano l'obbligo. La mancata osservanza può comportare una multa. 

Tasso alcolemico: il limite consentito è di 0,05% salvo per i conducenti di autobus e autocarri per i quali tale limite è ridotto a 0,02%. La polizia può chiedere a qualsiasi conducente di veicolo di sottoporsi ad un test dell'alito. Il test è obbligatorio in caso di incidente che provochi feriti o in seguito a grave infrazione.
Se il test è positivo, il conducente deve sottoporsi ad un controllo con etilometro o ad un'analisi del sangue. Se il test è positivo o se il conducente rifiuta di effettuare il test, la polizia può ritirare immediatamente la sua patente.

Autostrade: il pedaggio autostradale si paga al casello (come in Italia) in contanti oppure con carta di credito. Tariffe pedaggio al sito:  www.autoroutes.fr/preparez-votre-voyage/itineraires.html

Limitazioni alla circolazione per i mezzi pesanti: consultare i seguenti link: www.confetra.it (CONFETRA);
www.bison-fute.equipement.gouv.fr (Bison Futè)

Informazioni su traffico e transitabilità: Centre National d'Informations Routières (C.N.I.R.): tel. 0826 022022  oppure 0033 892 687888( numeri a pagamento);  sito     www.bison-fute.equipement.gouv.fr.

Siti disponibilità GPL: www.cfbp.fr , stations.gpl.online.fr 

Trasporti interni

CORSICA
Trasporti in generale :
Corsica del Sud (zona di Ajaccio): Sito internet dell'Office Municipal du Tourisme di Ajaccio : www.ajaccio-tourisme.com rubrica "se déplacer"

Alta Corsica (zona di Bastia): Sito internet dell'Office Municipal du Tourisme di Bastia : www.bastia-tourisme.com rubrica "transports".
Per altre località www.italconsulbastia.org rubrica "Turismo in Corsica" sezione : "Dove informarsi per l'organizzazione di un soggiorno in Corsica". 

In Corsica evitare il campeggio libero, proibito in molte zone ed in genere malvisto. Informarsi, presso le autorità marittime (Affaires Maritimes) presenti nei porti, sulla regolamentazione in vigore per la navigazione e la pesca; sono previste pesanti sanzioni per i trasgressori.