Dati del paese

bandiera della Grecia Grecia (GR) - Europa

mappa della Grecia

Capitale: Atene  
Popolazione: 11.000.000 circa.    
Superficie: 132.020 Km²
Fuso orario: un'ora in avanti rispetto all'Italia.

Lingue: greco moderno; diffuso l’inglese, ma anche il francese e l’italiano.

Religioni: maggioranza cristiano ortodossa.   

Moneta: EURO. Le principali carte di credito sono accettate. Molto diffusi, soprattutto nelle principali città, sono gli sportelli bancomat.

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 0030 + numero locale che generalmente comincia con il 2 oppure in caso di telefono cellulari con il 6.

 

Meteo

 Dati meteo non disponibili

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D'ITALIA
Odos Sekeri, 2
106 74 Athens
Tel: 0030/210/36.17.260 - 36.17.263 - 36.17.273/4
Fax: 0030/210/36.17.330
E-mail: ambasciata.atene@esteri.it

  1. vai al sito

CANCELLERIA CONSOLARE DELL’AMBASCIATA D’ITALIA IN ATENE:
Odos Patriarchou Ioakim,   (Kolonaki) , 38 – 3° piano.
10675 Atene
e-mail: cancelleria.atene@esteri.it
Prefisso telefonico: 0030
Telefoni Sede: 0030 2109538 180/190/191/196/197
 Fax Sede: 0030 2109531 523
Cellulari reperibilità: 00306932204060 (attivo nelle ore di chiusura degli uffici solo per emergenze).

 

Indirizzi utili

Telefoni utili

Pronto soccorso: 166
Polizia: 100
Vigili del fuoco: 199
Polizia turistica: 171
Medici d'emergenza per visite a domicilio: 1016

Ufficio turistico

  1. vai al sito

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Grecia

Avvisi particolari

Diffuso il 20.10.2014. Tuttora valido.

Sicurezza

Si registra un lieve miglioramento della situazione economica e politica, anche se continua a permanere nel Paese una situazione di criticità con manifestazioni e scioperi, in particolare nel settore pubblico.

Si consiglia di verificare che – nei giorni dedicati al soggiorno in Grecia ed agli spostamenti – i servizi vengano erogati regolarmente (porti, aeroporti, ferrovie, ospedali, ecc.) e che le strade siano percorribili, tenendosi informati attraverso i mass media locali ed internazionali.

Si raccomanda di usare la massima prudenza durante il soggiorno, di uniformarsi alla legge e agli usi locali, prestando attenzione alle eventuali avvertenze della Polizia locale e tenendosi ben lontani dai luoghi di eventuale assembramenti nelle maggiori città del Paese. Nella capitale, le manifestazioni e gli scontri avvengono soprattutto in piazza Syntagma (davanti al Parlamento), in piazza Omonia e nelle zone adiacenti (zona di Panepistimiou e via Akademias), nel quartiere di Exarchia e nei pressi del Politecnico (situato in prossimità del Museo Archeologico e dell’Istituto Italiano di Cultura).

Si registra nella capitale, a causa della crisi e dell’aumento dell’immigrazione illegale, un forte incremento di furti (portafogli, documenti, cellulari, i-pad, ecc.) compiuti da borseggiatori ai danni dei turisti, in particolare nella zona portuale del Pireo, nella metropolitana della capitale e nelle aree turistiche maggiormente affollate.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNel Mondo.

 



 

Informazioni generali

DOCUMENTAZIONE  NECESSARIA PER L'INGRESSO NEL PAESE 

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio.
E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità (Si consiglia di avere sempre con se’ la fotocopia del documento). Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.
A partire dal primo gennaio 2000, i cittadini provenienti dall’area Schengen non sono sottoposti a controlli all’atto del loro ingresso in Grecia. Si raccomanda in ogni caso di portare sempre con sé il passaporto o la carta d'identità valida per l’espatrio non scaduti a dimostrare la propria identità, onde evitare inconvenienti, in caso di controlli individuali, comunque possibili.
Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato della Grecia presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.
Per i viaggiatori in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata è importante prendere visione su quanto segnalato alla voce “FOCUS” sull’home page di questo sito. 

VIAGGI ALL’ESTERO DEI MINORI:  si prega di consultare il Focus: “Prima di partire / documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito. 

Si consiglia -una volta in loco- di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).

Accesso al monte Athos: in base ad una normativa del 1998, i turisti stranieri di sesso maschile interessati a visitare il Monte Athos possono rivolgersi direttamente per la prenotazione all’Ufficio della Sacra Sovrintendenza (“Iera Epistasia”) per i “Pellegrinaggi alla Sacra Montagna” (“Office of Pilgrimage to the Holy Mountain”) al seguente indirizzo: Odos Egnatia, 109 Salonicco (tel: 0030.2310.252578, fax: 0030.2310.222424). L'Ufficio e' aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00, mentre il sabato e' aperto dalle ore 10.00 alle ore 12.00. 
Il permesso di soggiorno vero e proprio (“Diamonitirion”) verrà poi rilasciato presso l’Ufficio “Diamonitiria” della Sacra Sovrintendenza del Monte Athos, sito ad Ouranopoli, in Calcidica, al momento dell’ingresso nel territorio del Monte Athos. Il costo per i visitatori stranieri e' di 30 euro, mentre per gli studenti stranieri muniti di apposita dichiarazione di studio  il costo e' di 10 euro.

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna.

Formalità valutarie: l’Euro è la moneta in uso anche in Grecia dal gennaio 2002. Per i cittadini dell’Unione Europea non sono pertanto previste particolari formalità valutarie, in aggiunta alle regolamentazioni vigenti nello stesso settore in Italia.

 


Sicurezza

TUTTO IL PAESE È CONSIDERATO SICURO. CIÒ NON DOVREBBE PERALTRO FARE VENIRE MENO L’OSSERVANZA DEI CRITERI GENERALI DI DISCREZIONE E DI PRUDENZA.
Cautela deve essere adottata in caso di manifestazioni di piazza, evitando i luoghi delle eventuali dimostrazioni.


La crisi economico-finanziara che attraversa il Paese ha portato ad un forte aumento delle manifestazioni (che possono degenerare in veri e propri scontri con la polizia) e degli scioperi generali creando una  situazione di generale criticità. Tali disagi potrebbero ripetersi all’improvviso con manifestazioni nei vari centri del Paese (Atene e Salonicco in primis).

Il Paese condivide con il resto dell’Europa il rischio determinato dal terrorismo internazionale.

Va, inoltre, segnalato che la Grecia, come altri Paesi della regione, è a rischio sismico e che, durante il periodo estivo può essere interessata da incendi di varia entità, come peraltro avviene in molte delle regioni mediterranee. Si raccomanda, pertanto, di verificare preventivamente la situazione e, qualora già sul posto, di attenersi a quanto indicato dalle Autorità locali.

ZONE DI CAUTELA

Nel visitare la Tracia si raccomanda la massima accortezza, non allontanandosi dagli assi stradali nazionali. Infatti, per potersi avventurare a piedi o con altri mezzi su strade locali, specialmente in prossimità delle zone di confine con la Bulgaria (massiccio montagnoso del Rodopi) e con la Turchia (Alessandropoli e delta dell'Evro nonché area di Orestiada), occorrono appositi permessi.

AVVERTENZE E SUGGERIMENTI

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito: DoveSiamoNelMondo.

Il comportamento deve adeguarsi al rispetto dei costumi locali, soprattutto in occasione di visite a luoghi di culto. Evitare di passeggiare senza camicia o maglietta nei luoghi urbani.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata d’Italia o i Consoli, Agenti, Corrispondenti onorari, presenti nel Paese per la necessaria assistenza.
Le difficoltà linguistiche e in alcuni casi la scortesia e la durezza dei modi, possono rendere complicato dover comunicare con gli organi di polizia, con la conseguenza che spesso ci si trova a passare ore nelle celle dei commissariati senza l’adeguata assistenza. Si consiglia quindi di mantenere la calma e l’accondiscendenza verso l’operatore di polizia, soprattutto se si è fermati per controlli o per la contestazione di una infrazione.

Si raccomanda ai gruppi scolastici e ai turisti in generale di utilizzare agenzie di viaggio affidabili e meritevoli della più ampia fiducia, soprattutto per quel che concerne la scelta dei luoghi di alloggio, di ristorazione e dei mezzi di trasporto.

Va evitato, soprattutto ad Atene, di lasciare l'autovettura di notte in parcheggi incustoditi ed è opportuno dotarsi di assicurazione contro incendi e vandalismi. È’ altresì sconsigliabile lasciare documenti e bagagli nelle vetture parcheggiate, in particolare nella capitale.

Si raccomanda ai connazionali, in particolare ai giovani, che si recano in Grecia con il proprio automezzo di evitare, in particolare al momento dell'imbarco per l'Italia, di dare passaggi ad estranei, anche se dietro compenso. Il rischio maggiore è quello d'incorrere in reati di favoreggiamento dell’immigrazione illegale o di associazione per delinquere finalizzata al contrabbando, reati considerati particolarmente gravi in Grecia e puniti con pene particolarmente severe.

Si raccomanda, inoltre, specialmente ai giovani turisti, di usare la massima attenzione nell'accompagnarsi con persone sconosciute, che possano, in qualche modo, essere collegate a traffici illegali di frontiera sia di stupefacenti sia di auto rubate.

Si consiglia sempre la massima prudenza nel viaggiare in automobile. Occorre prestare molta attenzione alla guida, rispettando il codice della strada e non superando i limiti di velocità. Numerosi sono i turisti italiani coinvolti in incidenti stradali, anche gravi, a causa in genere dell'alta velocità, del tasso alcolemico e dell’esistenza di strade strette e sconnesse. I sinistri, che avvengono spesso nel periodo estivo e nelle isole, non sono di facile gestione a causa della lingua, delle strutture sanitarie assai inadeguate o della lontananza.

Qualora si incorra in una infrazione, si raccomanda di non firmare verbali di Polizia scritti in greco se non si è in grado di comprenderli e si invita ad insistere nella richiesta di potersi avvalere di un traduttore, previsto dalla normativa locale, e di avvisare l’Ambasciata o l’Ufficio consolare più vicino. Va segnalato che in caso di incidente stradale, soprattutto se vi siano lesioni personali a terzi, occorre prestare attenzione alla via da scegliere per la denuncia del sinistro. Se si intende, infatti, procedere penalmente contro il responsabile, si tenga conto che sovente la Polizia trattiene anche il denunciante per molte ore, in attesa di chiarire l’accaduto e se, a sua volta, si è denunciati dalla controparte, scatta automaticamente lo stato di fermo con il rischio di dover trascorrere giorni in carcere.

Si informa, inoltre, che in caso di parcheggio in divieto di sosta la Polizia stradale/Vigili urbani, oltre ad emettere la contravvenzione, sequestrano anche le targhe dell’autovettura per la durata di 20 giorni. Il ritiro immediato potra’ essere effettuato solo in seguito al pagamento della multa e all’esibizione del biglietto che dimostri la data del rientro in Italia.

Si suggerisce estrema prudenza nell'uso di motocicli a noleggio sulle isole greche. Si verificano infatti - con sempre maggiore frequenza - incidenti, spesso anche gravi e mortali, dovuti alla precaria manutenzione delle strade, all'usura dei motocicli stessi, all’inesperienza e imprudenza di molti conduttori anche locali. Inoltre, va ricordato che l'uso del casco è obbligatorio su tutto il territorio nazionale. Le agenzie di noleggio sono quindi tenute a fornire il casco al cliente. Va infine tenuto presente che in Grecia è obbligatoria la patente di categoria A anche per i ciclomotori fino a 50 cl.
In caso di veicoli affittati, occorre anche accertarsi che la polizza copra in maniera adeguata i danni ai terzi, alle persone trasportate, nonché il furto e i danni al veicolo (incendio e atti vandalici).

Nelle isole più turistiche si sono verificati casi di furto del motociclo affittato. In questo caso si raccomanda di sporgere subito denuncia insistendo con la Polizia locale anche se non vuole accettare la denuncia e spesso tende a prendere tempo, tergiversare o fornire indicazioni diverse. Inoltre non assecondare mai la richiesta del noleggiatore del motociclo ad essere rimborsato subito dal cliente con denaro contante in quanto non è responsabilità del cliente il furto o qualsiasi altro rimborso relativo ad esso.

Si sconsiglia vivamente di affittare i motocicli a quattro ruote, c. d. “quad” molto diffusi sulle isole, in quanto sono estremamente instabili e – spesso – sono causa di incidenti anche mortali.

Si attira l’attenzione sul fatto che nelle isole spesso non vengono rispettate la segnaletica stradale e soprattutto i limiti di velocità, pertanto è necessario prestare la massima attenzione anche quando si passeggia, specialmente la sera, lungo una strada o quando si attraversa la strada, anche in zone urbane, onde evitare di essere investiti.

Si segnala, in particolare, che sull’isola di Santorini potrebbero verificarsi improvvise interruzioni nell’erogazione della corrente elettrica.        

NORMATIVA IN MATERIA DI SOSTANZE STUPEFACENTI E DROGA
L'uso e/o il possesso personale di stupefacenti può comportare pene di reclusione (fino ad alcuni anni di carcere). Si sono registrati diversi casi di cittadini italiani condannati a pene molto severe per trasporto e spaccio di stupefacenti.
Il possesso per uso personale anche di modiche quantità di droga leggera può peraltro comportare l’arresto e la condanna a pene detentive che possono raggiungere i dieci anni di carcere con l’aggiunta di sanzioni pecuniarie. Si segnala che in Grecia non è consentito il possesso del metadone, nemmeno per uso personale.

NORMATIVA IN MATERIA DI REATI CONTRO I MINORI
La legislazione locale in materia è severa.
Va, inoltre, ricordato che - coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) -  vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

NAVIGAZIONE, PESCA E IMMERSIONI SUBACQUEE: le immersioni con le bombole sono consentite solo con le scuole autorizzate o dietro permesso delle Autorità portuali e comunque soltanto in determinate zone. Verificare che vi sia nella regione una camera iperbarica in caso d’emergenza. Le Autorità greche sono molto severe nei controlli sulle immersioni, soprattutto al fine di evitare la sottrazione di reperti archeologici sottomarini, reato considerato particolarmente grave in Grecia per il quale sono previste pene severe.

È consentita solo la pesca praticata con la canna, sportiva e per diletto, previa richiesta di apposita licenza.

A chi naviga in acque greche con imbarcazioni da diporto, si ricorda di prestare molta attenzione al momento del rifornimento di carburante in quanto, se si dovesse verificare una perdita in mare, anche per colpa del fornitore, il proprietario dell’imbarcazione è comunque sanzionato amministrativamente con multe pecuniarie onerose e sarà successivamente sottoposto anche a un procedimento penale.

NORMATIVA SULLA CACCIA : per informazioni relative alla normativa sulla caccia si consiglia di consultare il sito www.ksellas.gr aggiornato regolarmente dalle Autorità locali.

Il campeggio libero è vietato su tutto il territorio.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata d’Italia o i Consoli, Agenti, Corrispondenti onorari, presenti nel Paese per la necessaria assistenza.

 


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: le strutture sanitarie pubbliche sono mediamente affollate e nel periodo estivo può diventare difficile ricevere assistenza che comunque è in generale appena sufficiente e, nelle isole addirittura molto carente.
Per i casi più gravi spesso mancano attrezzature e medici specializzati. Si segnala che negli ospedali pubblici i servizi di pronto soccorso sono forniti con un sistema di turnazione insufficiente nel periodo estivo. E' consigliabile rivolgersi a strutture di tipo privato, stipulando una assicurazione sanitaria che copra cure e rimpatrio, qualora necessario. Il personale medico in genere conosce le lingue straniere (inglese e talvolta l’italiano). Le farmacie sono numerose, ma anch'esse operano con un sistema di turnazione (la maggior parte sono chiuse il lunedì e il mercoledì pomeriggio, il sabato e la domenica tutto il giorno anche d’estate).
Non sussistono particolari difficoltà nel reperire farmaci.

Malattie presenti: non si registrano malattie endemiche.
Si segnala che, a seguito della comparsa del Virus del Nilo Occidentale - trasmesso attraverso le punture di zanzare infette - nell’estate 2010, anche nel 2011 sono stati rilevati numerosi casi di contagio (con 2 decessi), presenti soprattutto nelle regioni del Nord della Grecia (Macedonia e Tessalia), nonché nell’Attica. Il Ministero della Sanità greco ha intensificato sia programmi di prevenzione che il coordinamento con le strutture sanitarie locali. Per ulteriori approfondimenti, si consiglia di consultare la pagina: http://www.salute.gov.it/malattieInfettive/paginaInternaMenuMalattieInfettive.jsp?id=1201&lingua=italiano&menu=altremalattie
Si consiglia inoltre di consultare il Focus "Sicurezza Sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page  di questo sito.

Avvertenze:
I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) chiamata Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128. Coloro che non l'avessero ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere l’eventuale "Certificato sostitutivo provvisorio".
Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it  (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).

Il possesso della tessera TEAM, consente l’accesso alle strutture sanitarie pubbliche locali, tuttavia esse sono insufficienti e spesso inadeguate per le emergenze e i casi più gravi, soprattutto sulle isole, si consiglia vivamente di sottoscrivere – prima della partenza – un’assicurazione privata che preveda oltre alla copertura delle spese sanitarie, anche il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese.

Nel corso delle estati 2010 e 2011, si sono verificati casi di contagio (con 3 decessi) del Virus del Nilo Occidentale – trasmesso attraverso le punture di zanzare infette. Il Ministero della Sanità greco ha intensificato sia i programmi di prevenzione, sia il coordinamento con le strutture sanitarie locali: Per ulteriori approfondimenti, si inviata a consultare la pagina :
http://www.salute.gov.it/malattieInfettive/paginaInternaMenuMalattieInfettive.jsp

Nessuna vaccinazione obbligatoria.

Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link.

 

 


Viabilità

Patente: italiana

Per la guida in Grecia dei motocicli 50 cc, sotto i 125cc e massima potenza 11kw è necessaria la specifica patente di guida (categoria A).

Assicurazione: la polizza assicurativa italiana è valida anche in Grecia.

Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata .
 
Tasso alcolemico: 0,05%. Per i guidatori novizi (meno di 2 anni), i motociclisti e i guidatori di veicoli commerciali il limite è dello 0%.

Per la guida in stato di ebbrezza è prevista una multa da € 78,00 a 624,50, la sospensione della patente, la condanna a pene detentive e il possibile sequestro del veicolo.

Trasporti
I collegamenti con l’Italia possono essere di due tipi: via aerea e via mare.
Gli aeroporti di Atene e Salonicco forniscono voli diretti quotidiani con l’Italia (Roma e Milano) attraverso le compagnie Alitalia, Olympic Airways ed Aegean Airways. Il tempo di volo è di circa 1h50’ da Roma e 2h10’ da Milano. Altri voli di linea regolari esistono tra Atene Napoli e Venezia. Durante il periodo estivo molte altre città italiane sono collegate con le principali città e isole greche con voli charter. Via mare, la Grecia è collegata con l’Italia con traghetti di linea che quotidianamente collegano Bari, Brindisi, Ancona e Venezia con Igoumenitsa e Patrasso. 

Per i turisti che si spostano con camper e roulotte, si suggerisce di informarsi preventivamente, soprattutto in caso di trasferimento sulle isole, sulla sussistenza o meno di divieti di circolazione e/o di sosta. Si è infatti riscontrato che in diversi casi le suddette limitazioni non vengono adeguatamente segnalate presso le biglietterie di imbarco. In tutta la Grecia i pochi cartelli stradali sono solo in greco, salvo rare eccezioni nelle località turistiche. Inoltre, la scarsa segnaletica consiglia di avvalersi di carte stradali molto dettagliate: le recentissime modifiche della rete stradale greca e, in particolare, delle principali arterie di comunicazione di Atene impongono l’utilizzo di cartine aggiornate: è consigliabile acquistarle direttamente all’arrivo in Grecia. E’ altresì consigliabile munirsi di cartine molto dettagliate anche se ci si reca in un’isola: qui, infatti, la rete stradale è molto difettosa e incerta e, se non si dispone di tali mappe, ci si può trovare di fronte ad una via interrotta o impraticabile ai comuni mezzi di trasporto.

Si attira inoltre l’attenzione sul fatto che una autovettura immatricolata in Italia può circolare in Grecia soltanto per sei mesi, dopodiché si rende necessaria l’immatricolazione presso le competenti Autorità elleniche (e non quelle italiane), pena il sequestro e la confisca del veicolo.

Si raccomanda, infine, a coloro che, sfortunatamente, fossero coinvolti in incidenti stradali, di fotografare sia le parti danneggiate della macchina, sia le parti rimaste indenni ai fini delle successive pratiche di indennizzo ( vedi Avvertenze voce SICUREZZA).