Dati del paese

 Regno Unito (GB) - Europa
mappa del Regno Unito

Capitale: LONDRA
Popolazione: 59.600.000
Superficie: 242.521 km2
Fuso orario: -1h rispetto all'Italia.

Lingue: inglese, gaelico (in Galles e in Scozia).

Religioni: in maggioranza protestante (Anglicani in Inghilterra e Presbiteriani in Scozia), cattolica, musulmana.

Moneta: Lira Sterlina (GBP)

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 0044

 

Meteo

foschia London / Heathrow Airport, United Kingdom
foschia
Temperatura 14°C

Aggiornato al 31/10/2014 05:50

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D’ITALIA a LONDRA:
14 Three Kings Yard- London W1K 4EH
Tel: 0044 (0)20 73122200  attivo dalle 8.30 alle 18.00, dal lunedì al venerdì, e h24 nei fine settimana e nei giorni festivi. Al di fuori di questi orari, e solo per gravi emergenze, e’ possibile chiamare il cellulare di reperibilità: +44 (0)7711 620 676);
Fax: 0044 (0)20 73122230
E-mail: ambasciata.londra@esteri.it
Sito web: www.amblondra.esteri.it

 

Indirizzi utili

NUMERO UNICO DI EMERGENZA 112
Pronto soccorso:
 999 
Polizia: 999-112
N.B. Se non si parla bene inglese, rivolgendosi al 112 è possibile richiedere di poter parlare in italiano.

Soccorso stradale: 0800 028 9018 numero verde per soci ACI        
0800 88 77 66 numero verde per soccorso stradale a pagamento.

Ufficio turistico

  1. vai al sito

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Regno Unito

Avvisi particolari

Diffuso il 01.09.2014. Tuttora valido.

SICUREZZA

Nell’ultimo anno si è verificato un aumento della criminalità comune (furti e scippi). Si raccomanda quindi di prestare la massima attenzione e cautela quando si viaggia in autobus o metropolitana o in luoghi affollati, specie in quelli particolarmente frequentati da turisti.

Le periferie di alcune tra le principali città dell’Inghilterra sono state teatro, nell’agosto 2011, in particolare nelle ore notturne, di fermenti sociali e violente proteste, con episodi di vandalismo e saccheggi. Da allora la situazione e’ ora tornata alla normalità. Si raccomanda in ogni caso di prestare attenzione a notizie, diramate dagli organi di informazione o dalle Autorità locali, di possibili nuovi disordini.

Alla luce degli sviluppi in Siria e Iraq, dove sarebbero presenti circa 500 c.d. “foreign fighters” di nazionalità britannica, il 29 agosto 2014 il Regno Unito ha alzato il livello di rischio attentati a 4 (“severe”). Tale valutazione viene effettuata sulla base di informazioni in costante aggiornamento ed è articolata in 5 livelli, da “basso” (livello 1) a “critico” (livello 5).

Si rammenta altresì che, in passato, due soldati ed un poliziotto britannici sono stati uccisi in due attentati nell’Irlanda del Nord (Ulster) rivendicati da estremisti che si richiamano all’IRA. Conseguentemente, nella regione si è registrato un incremento della tensione e, anche se non sono segnalati rischi specifici per eventuali visitatori italiani, si raccomanda prudenza. In particolare, è consigliabile evitare zone isolate e luoghi dove si svolgano eventuali manifestazioni.

Al fine di verificare la lista degli articoli ammessi o vietati a bordo degli aerei, si consiglia di consultare la compagnia aerea utilizzata, oppure il sito: www.baa.co.uk, il sito dell’ENAC www.enac-italia.it (alla voce "Sicurezza del Trasporto Aereo – Informazioni sui Vettori”), o il numero verde ENAC 800898121. Si raccomanda inoltre di recarsi negli aeroporti con largo anticipo rispetto all’ora di partenza.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo.



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio.
E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE.
Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione del FOCUS “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page di questo sito.

Si segnala che spesso comportano notevoli disagi (fino al respingimento in frontiera) le carte d’identità in formato cartaceo, specie se rinnovate con timbro apposto dal Comune di appartenenza. Si consiglia di verificare prima della partenza inoltre che il documento d’identità non presenti danneggiamento alcuno: il pur minimo deterioramento potrebbe comportare respingimenti.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Si consiglia - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo, etc.).

Visto d’ingresso: non necessario per i cittadini italiani e dei Paesi UE. E’ invece necessario per la maggior parte dei cittadini non-UE, anche se regolarmente residenti in Italia, dato che il Regno Unito non aderisce all’area di libera circolazione Schengen. Per verificare la lista dei Paesi i cui cittadini hanno bisogno del visto per recarsi nel Regno Unito, consultare la seguente pagina WEB:  http://www.ukvisas.gov.uk/en/doineedvisa/ 

Formalità valutarie e doganali: nessuna.

Viaggiatori con animali (cani e gatti): il Governo ha attuato una revisione delle leggi sull'introduzione degli animali domestici in Gran Bretagna (Pet Travel Scheme - PETS).
In base a queste disposizioni è ora possibile evitare la quarantena agli animali domestici introdotti nel Paese, seguendo alcune particolari procedure (vedi sito web dell'Ambasciata britannica: http://www.britain.it). Si suggerisce di consultare anche il sito web del Ministero della Sanità: www.ministerosalute.it/alimenti/sanita/sanita.jsp.


Sicurezza

In generale la situazione relativa alla sicurezza nel Paese è buona.

Il Regno Unito condivide con il resto dell’Europa il rischio determinato dal terrorismo internazionale. In Gran Bretagna il livello di rischio di attentati terroristici continua a rimanere elevato. In particolare, dopo il grave attentato del 7 luglio 2005 ed i successivi tentativi di perpetrare attentati anche molto gravi, le Autorità inglesi hanno intensificato i controlli ed altre misure considerate opportune nei luoghi ritenuti “sensibili” a possibili atti terroristici, come aeroporti, stazioni, metropolitane, ecc. (si veda anche la voce “Avvisi Particolari”). Si segnala che il Governo Britannico ha istituito il sito internet www.mi5.gov.uk, articolato in due principali sezioni accessibili all’utenza: una dedicata all’eventuale pericolo di attentati terroristici mentre l’altra centrata su generali norme di comportamento suggerite alla popolazione.

Sono frequenti i borseggi, soprattutto a Londra nelle strade frequentate dai turisti o sui mezzi pubblici, mentre si registrano furti di oggetti di valore e di documenti d'identità nelle stanze d'albergo: si consiglia pertanto  l’utilizzo delle cassette di sicurezza. Onde evitare formalità burocratiche connesse al furto di passaporto e/o carta di identità, con eventuali disagi nei voli di rientro, si suggerisce di circolare con una fotocopia del documento di identità.

In caso di furto/smarrimento del documento d’identità occorre rivolgersi all’ufficio consolare piu’ vicino (vedi lista di Consolati, sportelli consolari e Consoli onorari in calce).

ZONE DI CAUTELA
Vanno adottate le normali precauzioni nel visitare alcune zone periferiche di Londra e le aree industriali del Paese (Manchester, Sheffield, Liverpool, Leeds, Glasgow). Sono frequenti i borseggi, soprattutto a Londra nelle strade frequentate dai turisti o sui mezzi pubblici, mentre si registrano furti nelle stanze d'albergo di oggetti di valore e di documenti d'identità. Per quanto riguarda l’Irlanda del Nord, benché non vi sia più una situazione di conflitto, permangono gruppi e fazioni che si oppongono al processo politico di pacificazione in corso, con conseguenti possibili rischi di episodi di terrorismo. Si consiglia perciò prudenza, evitando in particolare le zone isolate e i luoghi dove si svolgono eventuali manifestazioni.

AVVERTENZE
Nel Regno Unito il senso di marcia dei veicoli è a sinistra. Si raccomanda, pertanto, ai visitatori di prestare la massima attenzione sia nella guida che nell'attraversamento delle strade.
Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: Dove siamo nel mondo.

NORMATIVA PREVISTA PER USO E/O SPACCIO DI DROGA (LEGGERE O PESANTI).
Si attira l'attenzione sulla severità della legislazione relativa all'uso e detenzione di sostanze stupefacenti. Essa è regolata dal "The Medicine Act" che disciplina l'assunzione e la vendita di taluni medicinali (barbiturici, tranquillanti ed altri) e dal "Misuse of Drugs Act". Si suggerisce a tutti coloro che assumono a scopo terapeutico medicinali che rientrano tra le sostanze stupefacenti (es: morfina) di munirsi di un certificato medico, con traduzione in inglese autenticata da un Consolato britannico presente in Italia. Nel Regno Unito viene commessa violazione della legge non solo per spaccio di qualsiasi tipo di droga ma anche per l'assunzione ed il possesso ad uso personale, la cessione ad altri (anche gratuitamente), l'assunzione da parte di terzi nella propria abitazione. Al momento le sanzioni per la trasgressione alla legislazione sulla droga sono particolarmente elevate. In Inghilterra e nel Galles i ragazzi dai 10 ai 16 anni, coinvolti in episodi di droga, vengono denunciati alla Juvenile Court e possono essere messi in custodia, anche se non in carcere. In Scozia, per reiterato consumo, i minori sono deferiti ai "Children's Panels" con sanzioni varie a seconda della tipologia.  Nel caso di spaccio sono previste sanzioni, anche detentive, presso i "Young Offender's Institutions".

NORMATIVA LOCALE PREVISTA PER ABUSI SESSUALI O VIOLENZE CONTRO I MINORI.

Per i reati contro i minori (sottrazione di minori, abusi sessuali e violenza) sono previste pene severe.
Va inoltre ricordato che coloro che commettono all'estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

La situazione sanitaria in generale è buona.
Lo stato delle strutture medico-ospedaliere pubbliche e private è buono.
I farmaci sono facilmente reperibili.
Non sono presenti malattie endemiche nel Paese.

Trattandosi di un Paese dell’Unione Europea, per ottenere l’assistenza sanitaria locale è necessario munirsi della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), detta Tessera Sanitaria e sostitutiva del mod. E 111, che viene distribuita in Italia dal Ministero dell’Economia e Finanze a tutti gli iscritti al Servizio Sanitario Nazionale.  E’ importante sottolineare che la TEAM non può essere utilizzata per il trasferimento all’estero per cure di alta specializzazione (cure programmate), per le quali è necessaria l’autorizzazione preventiva da parte della propria ASL.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Nessuna vaccinazione è obbligatoria.

 

 


Viabilità

Patente
Italiana.

Assicurazione auto
Il certificato assicurativo nazionale di un visitatore il cui veicolo è immatricolato in Italia è valido anche nel Regno Unito.

Si ricorda a chi guida all'estero una vettura non propria, che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata.

Norme di guida
Senso di marcia : circolazione a sinistra, sorpasso a destra. 

Limitazioni alla circolazione
Londra:  gli automobilisti, compresi quelli stranieri, devono pagare una tassa per circolare e sostare nel centro di Londra nei giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì) dalle ore 7.00 alle 18.30. La tassa di 8£ al giorno si paga presso le stazioni di servizio o presso le edicole. Una cartina della zona interessata e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet: www.cclondon.com/.

Dal 4 febbraio 2008 è in vigore la London Low Emission Zone (LEZ) : i veicoli interessati sono gli autocarri, gli autobus, i pullman, i grandi furgoni, i minibus con motore a diesel di vecchia produzione, nonché altri veicoli speciali appartenenti alla categoria degli autocarri e dei furgoni come i camper e i furgoni per il trasporto cavalli .
Sono tenuti ad adeguarsi agli standard di emissione definiti dalla Low Emission Zone sia gli operatori di veicoli immatricolati in Gran Bretagna che di veicoli con targa esterna alla Gran Bretagna
Per poter circolare all'interno della LEZ senza dover pagare il pedaggio giornaliero, tutti gli operatori delle categorie di veicoli succitati, non immatricolati in Gran Bretagna, ma conformi agli standard di emissione, dovranno registrare il proprio veicolo presso il Transport for London (TfL). Per informazioni si può consultare il sito web Euro Parking Collection www.epcplc.com.

Equipaggiamento obbligatorio
Cinture di sicurezza: obbligatorie anteriormente per il conducente ed il passeggero, mentre posteriormente solo se il veicolo ne è munito; questa normativa vale anche per  i veicoli immatricolati all'estero. I non residenti, se sono in possesso di una dispensa per ragioni mediche, devono ottenere un certificato medico britannico di esenzione all'arrivo.

Seggiolino per bambini: un bambino minore di 3 anni deve essere sistemato in un seggiolino apposito sia sul sedile posteriore che anteriore. Un bambino da 3 a 12 anni o di altezza inferiore a 1,35 m che viaggi sul sedile anteriore deve indossare la cintura di sicurezza o essere sistemato in un seggiolino apposito. Se viaggia sul sedile posteriore deve essere assicurato con entrambi (seggiolino e cintura) se il veicolo ne è munito. Tutti i bambini sopra i 12 anni o alti piú di 1,35 m devono indossare una cintura di sicurezza, se disponibile.

Casco di protezione per motociclisti: obbligatorio. Questa norma si applica anche ai passeggeri (fatta eccezione per i sidecar). Un visitatore deve portare un casco di un modello omologato nel suo paese a condizione che le norme nazionali in vigore siano conformi a quelle britanniche.

Fari
Un conducente deve:
- accendere le luci di posizione del suo veicolo dal tramonto all'alba
- accendere i fari anteriori del suo veicolo (almeno mezz'ora dopo il tramonto fino a mezz'ora prima dell'alba) se circola su strade senza illuminazione pubblica o su strade dove i lampioni sono a più di 185m l'uno dall'altro o che non funzionino.
- accendere i fari anteriori del suo veicolo o i fari antinebbia anteriori e posteriori quando la visibilità è ridotta a meno di 100 m.
- far adattare i fari della vettura per la circolazione a sinistra; in caso di mancato adeguamento può rischiare una ammenda fino a 1000 GBP.

Triangolo di segnalazione di pericolo, luci di posizione: L'utilizzo del triangolo è facoltativo.  Va posizionato a 45 m dall'ostacolo sullo stesso lato della strada. Non può essere utilizzato su un'autostrada. Le luci di posizione devono essere accese a seguito di un guasto o di un incidente che crei ostacolo alla circolazione. Non devono essere utilizzate durante la guida, solo su per avvisare gli altri automobilisti di un imminente ostacolo.

Cassetta di pronto soccorso: consigliata, ma non obbligatoria.

Tasso alcolemico nel sangue: il limite consentito di alcol nel sangue è lo 0,8 per mille.

Rete autostradale
La maggior parte delle autostrade è gratuita.

I collegamenti con il continente europeo sono buoni.

Trasporti interni
Buona la rete ferroviaria e dei trasporti metropolitani.